Crociera "Perle dei Caraibi" - il mio racconto

Finalmente sono riuscita questo inverno a fare una Crociera ai Caraibi!

CROCIERA PERLE DEI CARAIBI

la Costa Favolosa

Questo inverno finalmente siamo riusciti ad andare ai Caraibi in crociera, dopo anni in cui cercavamo di programmarla senza successo!

Complice l’estate passata al freddo (in Islanda prima e in montagna poi, non abbiamo praticamente mai visto il mare in tutta l’estate!), avevamo proprio la necessità di andarci a scaldare le ossa in qualche spiaggia caraibica!

Così in settembre, quando abbiamo trovato un’ offerta della Costa Crociere per trascorrere una settimana tra le acque delle isole Antille, abbiamo deciso di prenotare al volo una cabina.

Devo dire che la Costa Crociere è stata molto furba, perchè a settembre c’era questa offerta davvero allettante con la quale al momento della prenotazione si versava una quota di soli 50€ a testa; poi ad un mese dalla partenza si doveva saldare interamente la quota, o altrimenti cancellare la prenotazione, senza penali e perdendo cosi unicamente i 50€ versati a settembre.

crociera perle dei caraibiGrande, grandissima strategia di marketing, perchè una persona, anche se leggermente dubbiosa, è invogliata a prenotare, tranquillizzandosi col fatto che “male che va perde solo 50 euro“, e poi a mano a mano che la data di partenza si avvicina ci si culla cosi tanto nell’idea che si andrà in inverno ai Caraibi che alla fine nessuno secondo me annulla la prenotazione!

Ecco quindi anche una delle motivazioni per cui a settembre 2015, appena rientrati dalle ferie, abbiamo prenotato una crociera per il marzo successivo!

Non mi soffermo in questo post a scrivervi perchè una persona dovrebbe fare una crociera almeno una volta nella vita, (se voleve leggere le mie motivazioni, leggete questo altro post che avevo scritto), ma cercherò di darvi alcune informazioni generali su questa specifica crociera:

Pronti? via!


ITINERARIO e COSTO

In inverno tutte le principali compagnie effettuano crociere ai Caraibi. Avevamo il desiderio di visitare le Antille e la crociera “le Perle dei Caraibi” di Costa Crociere toccava le isole più famose e più belle dell’arcipelago, con anche un buon orario di scali, e questo, insieme al buon prezzo comprensivo di volo, ci ha fatto scegliere lei e non altre compagnie.

La crociera è durata 8 giorni e l’itinerario della nostra crociera è stato questo (cliccando sulle singole tappe vi si aprirà il post dedicato a quell’isola specifica):

Crociera ai Caraibi - itinerario

Crociera ai Caraibi – itinerario

Il pacchetto da noi acquistato è costato circa 1.300€ a testa, comprensivo sia del volo diretto da Milano Malpensa per Guadalupe che della crociera di 8 giorni in cabina interna classic, in pensione completa (bevande escluse).

A questo prezzo, bisogna poi aggiungere 9€ a testa al giorno di “mancia obbligatoria” che viene pagata direttamente a fine crociera.

IMG_20160227_192954876Il volo è stato effettuato da Neos: purtroppo non posso esprimere un voto positivo su questa compagnia, poichè il volo, già di per sè molto pesante per via delle 9 ore di viaggio, è stato reso ancora più lento e lungo dal fatto che mancava quasi completamente ll’intrattenimento a bordo: c’erano solo tre schermi alle pareti (tipo nei pullman per intenderci), rimasti spenti per le prime 5 ore di viaggio. Solo dopo nostre lamentele le hostess hanno fatto trasmettere dei film… Anche per quanto riguarda il pasto servito a bordo, purtroppo devo esprimermi negativamente: se ci sono problemi di mantenimento del cibo, sarebbe forse il caso di evitare di proporre lasagne e tortellini che ovviamente diventano stracotti e proporre altri cibi..

L’itinerario della crociera è stato perfetto. Le prime due tappe (st. Marteen e La romana) prevedevano la navigazione nella mattinata e lo scalo nelle isole nel solo pomeriggio, mentre dal 3°giorno in poi si aveva tutta la giornata a disposizione per visitare le isole.

La Costa Crociere proponeva per ogni isola una serie di escursioni da poter fare con lei. Noi non ne abbiamo mai usufruito e abbiamo deciso di visitare le isole in piena autonomia, prendendo taxi, pullman locali o girando a piedi. Nei post che scriverò sulle varie isole vi racconterò più in dettaglio cosa abbiamo fatto, cosa abbiamo visto e come ci siamo mossi.


NAVE e CABINA

La crociera era a bordo di Costa Favolosa, una nave del 2011 con circa 3.300 passeggeri e 1.100 membri dell’equipaggio.

crociera perla dei caraibi

la nostra cabina all’arrivo

Abbiamo prenotato una cabina interna classic, che era la tipologia di cabina più economica: la differenza tra le cabine classic e le superior sta principalmente nel fatto che con la classic non ti viene assegnata direttamente al momento della prenotazione una cabina specifica, ma devi aspettare per l’assegnazione fino ad un paio di settimane dalla partenza.

 

Noi siamo stati fortunati perchè al momento dell’assegnazione ci è stato fatto un upgrade e abbiamo avuto una cabina con finestra, decisamente meglio!

Il caos regna sovrano a fine vacanza, aiuto!!!

La cabina era spaziosa, con un angolo giorno con divano, e la finestra era bella grande (immaginavo un piccolo oblò ed invece c’era un bel finestrone grande da cui ogni mattina mi mettevo a guardare il mare). Il bagno è quello tipico delle cabine delle navi da crociera: piccolino ma funzionale.

La nave Costa Favolosa mi è sembrata la gemella della costa Deliziosa con cui avevamo fatto la crociera in Norvegia tra i fiordi fino a Capo Nord.

Grande ma non così enorme da sfiancarti nel percorrerla, riesce a reggere la quantità enorme di passeggeri senza sembrare mai affollata: si vede che ci sono così tante zone e luoghi diversi in cui stare, che le persone si disperdono e si riesce a trovare anche i propri angolini di privacy e di tranquillità.IMG_20160227_213934010

Crociera Perle dei Caraibi racconto

la palestra con vista sull’oceano

Fulvio e Gianpaolo hanno anche testato la palestra della nave, gratuita ed accessibile fino alla sera tardi, che si trova a poppa della nave: nonostrante per me fare attività fisica sia davvero una faticaccia, correre sul tapirulant o fare i macchinari con di fronte una vetrata enorme sul mare ha il suo perchè e rende queste faticacce più piacevoli (non esageriamo, sempre faticacce rimangono, ma almeno hai una vista fantastica!).

La nave ha anche un centro benessere davvero bello, la Samsara Spa, che purtroppo però non ho provato: devo ammettere con un certo dispiacere che i prezzi erano davvero proibitivi per me. Mi sarebbe piaciuto tantissimo fare un massaggio, ma 150€ per un massaggio di 50 minuti l’ho trovato un prezzo davvero esagerato, e quindi ho desistito!


CIBO

Non posso parlare di una crociera senza toccare l’argomento cibo. Tutti spesso dicono che in crociera si mangia tantissimo, e si ingrassa di sicuro.

Ebbene…. è vero! Non si muore di sicuro di fame, anzi bisogna cercare di contenersi per evitare di mangiare troppo e ingrassare di almeno 2-3kg in una sola settimana.copertina-3

La qualità del cibo l’ho trovata sempre molto elevata, non solo al ristorante ma anche al buffet.

Volendo, si può davvero mangiare ininterrottamente. Non ci credete?

La colazione è possibile dalle 6.30 alle 11 di mattina: oltre a mille varietà di dolci, biscottie  brioches, si trovano una amrea di cose salate, dalle uova al bacon, dal salmone affumicato al formaggio… insomma, c’è l’imbarazzo della scelta!

Il pranzo si fa dalle 11.30 fino alle 15: al ristorante seduti a tavola e serviti (dove però questa volta ho trovato il servizio un po’ lento) o al buffet self service. Consiglio di andare a mangiare molto presto per evitare le file, che verso le 12.30-13 al buffet erano un po’ lunghe.

La Merenda: mica penserete di dover aspettare la cena per mangiare di nuovo?! Ovviamente dalle 16 alle 18 bisogna fare merenda, e viene allestito l’ “angolo” (si fa per dire, è enorme) del thè con pasticcini e torte, e di pizze e sandwich.

La cena: libera a buffet dalle 19.30 alle 21.00 o al tavolo del ristorante serviti. Noi abbiamo cenato quasi sempre al ristorante, al secondo turno che iniziava alle 21.30 (così avevamo il tempo per digerire la merenda ahahah). Abbiamo sempre mangiato benissimo, una sera c’è stato anche il menù dello chef stellato Bruno Barbieri che ci ha davvero entusiasmato!

crociera perle dei caraibi barbieri chef

Menu dello Chef Bruno Barbieri – alcune delle portate

caraibi-076

Ho sempre cercato di prediligere la cena al ristorante perchè è un bel momento, sebbene abbia trovato il servizio molto lento (non riuscivamo ad alzarci da tavola prima delle 23.00-23.15 nonostante le nostre richieste al cameriere di avere un servizio più celere…).

Inoltre devo ammettere che il Direttore d’Hotel ci ha proprio viziati, facendoci anche trovare in camera ogni sera un piatto diverso, dalle fragole con cioccolato alla sacher, fino anche ad un’ottima bottiglia di vino Chianti!

Insomma, ci hanno coccolati bene!


ATTIVITA’ sulla NAVE

Sulle attività da fare in nave, confermo quello che avevo già scritto nel post sulla crociera in Norvegia, e cioè che volendo, uno potrebbe rimanere sulla nave tutto il tempo e non si annoierebbe mai per tutte le attività che ci sono da fare!

crociera perle dei caraibi

Festa in Bianco in piscina

Ogni sera in Cabina si trova il diario di bordo del giorno dopo, con le informazioni sia sull’isola che si sta per visitare e le relative informazioni sullo sbarco, sia le informazioni sulle attività della nave, che vanno dalle attività sportive a quelle ricreative, spettacoli, feste e concerti vari.

Siamo sempre andati ogni sera a teatro a vedere gli spettacoli, che abbiamo trovato davvero di qualità elevatissima, con il cast di ballerini e cantanti davvero bravissimi!

Poi non ci siamo fatti scappare le varie feste in piscine organizzate a mezzanotte nè i vari concerti con esibizioni di ballo nei vari bar/teatri.

La festa più bella? quella nella hall centrale in maschera, dove abbiamo ballato come pazzi anche negli ascensori a vetri!!!!

crociera perle dei caraibi

spettacolo a teatro


noi 6!

CONSIDERAZIONI FINALI

Per concludere non posso che dare un parere positivo a questa crociera: ci ha permesso di visitare alcune delle isole più belle dei caraibi in una settimana, e di stare su una nave dove ci siamo divertiti davvero tanto.

Ovviamente poi il fatto che siamo stati in ottima compagnia è stata poi la ciliegina sulla torta!

Unica nota negativa? Il peso che segnava la bilancia al mio ritorno!

Ma vabbè, la mia prova costume ormai è di nuovo lontana, quindi posso dormire sonni tranquilli!

Ecco il video che abbiamo girato in Vacanza, cosi potete farvi un’idea sulla vacanza ai Caraibi!!!!


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

perche fare una crociera ST. MARTEEN

    • Buongiorno Sabrina, purtroppo non posso aiutarti perche noi durante la crociera ai Caraibi abbiamo sempre girato in autonomia. Pero se vai sul sito della compagnia di crociera puoi trovare tutte le escursioni, con descrizione e prezzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend