Street Food in Sicilia: cosa assolutamente mangiare e dove a Palermo e dintorni

Lo street Food in Sicilia è un’arte, e me ne sono resa conto benissimo durante il mio viaggio nella Sicilia Occidentale di ottobre.

Che si mangiasse bene è risaputo, ma che si mangiasse bene anche per strada, spendendo pochissimo, è davvero straordinario.

Spesso ci siamo trovati increduli a pagare pochissimo e mangiare cose super buone, che veniva da chiedersi “ma perché non aumentate i prezzi?!?”

Ecco quindi una lista di street food assolutamente da non perdere se si va in Sicilia, e gli indirizzi da noi testati!


ARANCIN@

Iniziamo la lista dal cibo di strada più famoso e importante di tutta la Sicilia, l’arancino (se sei nella zona ovest) o arancina (se sei a Catania e dintorni). Esiste una profonda diatriba sull’uso del maschile e del femminile, a me poco importa, l’importante è mangiarli! Buonissimi, in mille version, anche se i miei preferiti rimangono sempre i classici al ragù: che poi anche qui, della versione classica, mi sono imbattuta in più varianti: con piselli, senza piselli, con riso allo zafferano, con riso rosso… insomma, ognuno ci mette la propria vena creativa. Ovunque (o quasi) sono stati divini, e soprattutto fatti sul momento.

I più buoni mangiati durante la nostra vacanza sono stati quelli della rosticceria in Piazza della Madonna del Perdono, a Castellammare del Golfo, forse perché sono stati i primi provati durante tutta la vacanza, ma mi sono davvero rimasti nel cuore. Da consigliare anche quelli del Panificio Ragona a Marsala, mentre assolutamente delusi dalla rosticceria Arancinando di Trapani, vicino alla funivia per Erice. Naturalmente, i prezzi ovunque erano abbastanza bassi, a volte ridicoli (2 euro un arancino gigantesco che ti faceva da pasto completo!).

rosticceria in Piazza della Madonna del Perdono, a Castellammare del Golfo


PANE CA MEUSA

Piatto tipico di Palermo, ci siamo imbattuti in questa pietanza infatti unicamente nel capoluogo di regione. L’unico temerario a dire la verità che l’ha presa è stato ovviamente Fulvio, mentre noi ci siamo limitati ad assaggiarla da lui e decretare che nop, non è proprio un piatto tra quelli da annoverare come i migliori della Sicilia. Si tratta di un panino morbido (vastedda) ripieno di milza e polmone di vitello, precedentemente bolliti e poi fritti nello strutto, con una spruzzata di limone.

Fulvio lo ha provato da Pani Cà Meusa Porta Carbone, in via Cala 62 proprio davanti al molo della Cala, in cui servono questo piatto ben dal 1943.

Pani Cà Meusa Porta Carbone


PANE E PANELLE

pane e panelle

Un altro tipico piatto siciliano di strada è pane e panelle, ossia un panino farcito di frittelle di farina di ceci. Inizialmente l’idea di frittelle di ceci con il pane non mi ispirava molto, perchè l’accoppiata mi sembrava eccessiva, ma mi sono dovuta ricredere perchè invece sono buonissime assieme.

Tra l’altro è l’unico piatto di street food siciliano completamente vegano, e nonostante ciò è buonissimo (mi è scappata la battuta, perdonatemi).

Le abbiamo mangiate sia come antipasto in pizzeria/ristorante (solo panelle in questo caso), sia come panino, al famoso “nino ‘u ballerino” di Palermo.


RAVAZZATE

Devo ammettere che non conoscevo questo piatto di street food, che ho scoperto per caso a Mazara del Vallo. Si tratta di una brioche salata ripiena di vari sughi, il cui più classico è quello al ragu.

Le abbiamo assaggiate alla Pasticceria Mangogna a Mazara del Vallo, dietro suggerimento di alcuni pensionati a cui avevamo chiesto consiglio per strada. E, come spesso accade, gli anziani la sanno lunga su dove andare a mangiare!

Buonissime, sofficissime, e come sempre dal prezzo ridicolo! Se non ricordo male, per 3 ravazzate, un arancino e una bottiglietta d’acqua abbiamo speso 7 euro…. 7 euro vi rendete conto?!?!? a Milano neanche un panino ci compri!

street food sicilia – le ravazzate della pasticceria Mangogna


CANNOLI

cannoli siciliani a castellammare del golfo

Sul capitolo cannoli, devo ammettere che ero partita totalmente prevenuta, visto che a Milano non li mangio mai perchè sono troppo dolci, troppo poco croccanti… insomma, non ne vado matta.

Quindi potete capire il mio stupore quando ho assaggiato quello che aveva comprato Fulvio, e sono rimasta estasiata. Buonissimi, enormi, assolutamente non dolci e super croccanti (oltre ovviamente a prezzi bassissimi….).

I migliori sono stati quelli mangiati alla rosticceria di Castellammare del Golfo, e poi anche alla cannoleria di Marsala: un posto fantastico in cui vendono unicamente cannoli, pazzesco!

street food sicilia – i cannoli di Marsala


SFINCIONE

Questo cibo di strada lo abbiamo trovato ed assaggiato al Mercato di Ballarò a Palermo: un signore in un mini banchetto ne vendeva a tonnellate, e una marea di signori palermitani erano li intorno a mangiarlo. Come quindi dire di no a questa specie di pane-pizza con sopra il pomodoro, origano e acciughe. Devo ancora capire se mi è piaciuta o no, perché quella che abbiamo mangiato noi era davvero untissima, sembrava quasi fritta per quanto olio trasudava!


Questi sono i principali piatti di street food che abbiamo assaggiato più volte in giro durante la nostra vacanza, assieme anche all’immancabile granita e al pane cunzato.

Che dire? che solo per mangiare tutte queste cose, la Sicilia val bene un viaggio!

Buon appetito!

 

 

 


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

sardegna-in-autunno 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.