Il regno della Luce, una crociera fino a Capo Nord oltre il Circolo Polare Artico

IL REGNO DELLA LUCE - UNA CROCIERA OLTRE IL CIRCOLO POLARE ARTICO. Ecco il perché una viaggiatrice fai da te come me ha deciso di fare una crociera fino a Capo Nord e il perché lo consiglio a tutti !!

01 - amsterdam08

Crociera “Il regno della luce”

Quest’estate la decisione su dove andare in vacanza è stata quanto meno atipica, tenendo conto che di solito programmo i miei viaggi con mesi di anticipo…

Per una serie di motivi, non avevamo programmato ancora nessuna vacanza, nonostante le ferie si stessero avvicinando sempre più velocemente.

Una sera di inizio agosto, poco prima di addormentarmi, mi viene la malsana idea di andare per puro caso sul sito della Costa Crociere dal cellulare, e vedere che meno di due settimane dopo, il 13 agosto partiva da Amsterdam una splendida crociera sui fiordi norvegesi fino a Capo Nord, viaggio sognato da tanto da Fulvio.

Presa dall’euforia glielo propongo e dopo i primi cinque minuti di resistenza nei quali con voce molto seriosa mi dice che “queste cose non si decidono a letto poco prima di addormentarsi”, ci ritroviamo dopo 10 minuti in piedi tutti euforici e di corsa andiamo ad accendere il computer in sala per vedere meglio questa crociera.

Regno della Luce crociera

il sole di mezzanotte oltre il Circolo Polare Artico

Ebbene, ecco come sono state decise le nostre vacanze estive: ad inizio agosto, verso mezzanotte, poco prima di addormentarci… ed è stato uno dei viaggi più belli che abbiamo mai fatto!

Ci tengo a scrivere un post proprio per parlare della crociera in sé, perché nonostante la mia riluttanza iniziale su questo tipo di vacanza, mi sono ricreduta e sono qui appunto a consigliarvela.

Chi mi conosce sa benissimo che, oltre al viaggio in sè, provo un piacere immenso nell’organizzare il viaggio: mi piace proprio cercare i voli, i posti dove dormire, leggere per ore e ore su internet i blog di viaggio delle persone per cercare di capire cosa vedere e cosa fare, o cosa evitare…love-boat-serie-tv-sigla-video-little-tony

Insomma, in certi casi la pianificazione del viaggio per me è quasi più bella del viaggio stesso!

Quindi potrete ben capire come l’idea di una crociera, in cui tutto è già prestabilito e deciso, e dove il tuo margine di scelta sta solo nel decidere se mangiare pesce o carne al ristorante alla sera, mi creava numerosi dubbi e mi aveva portato finoa  quel momento a non considerarla proprio come mia meta di vacanza!

Inoltre quando pensavo ad una crociera mi venivano sempre in mente immagini di arzilli ottantenni con dentiera che stavano a bordo piscina a bere cocktail analcolici con gli ombrellini e animatori tristissimi molto anni ’80 che venivano a tampinarti per costringerti a ballare la macarena o il meneito o fare il gioco caffè.… Mi ricordava anche il telefilm Love Boat che quando ero piccola mi era capitato alcune volte di vedere.

L’idea inoltre di non avere la possibilità di decidere cosa visitare, dove fermarmi e per quanto tempo, mi ha sempre un po’ fatto pensare alla crociera come ad un viaggio per niente adatto a me e a come sono abituata a viaggiare.

Ebbene, con grande stupore, mi sono ricreduta in tutto e per tutto!!!!

Sarà stato il tipo di crociera, l’itinerario fatto, i paesaggi bellissimi visitati o anche solo i compagni di viaggio davvero simpatici, sta di fatto che comunque a me sta vacanza è proprio piaciuta!

Ed è per questo che scrivo questo post, per far capire ai viaggiatori fai da te incalliti come me che, a volte e per determinati itinerari, una crociera è la scelta migliore che si possa fare!

Abbiamo deciso come ho detto prima di fare la crociera “Il Regno della Luce” con Costa Crociere, sulla nave Costa Deliziosa, una barchetta da 2.900 passeggeri e 1.000 membri dell’equipaggio…. Na roba proprio piccola e discreta 🙂

Siamo partiti da Malpensa con un volo charter per Amsterdam, dove ci hanno accolto e portato al porto per farci imbarcare.

192918_10151215515188523_1601382216_o

Ecco quindi un po’ di miei commenti al riguardo sulla maggior parte dei temi sui quali avevo dubbi prima di partire, che vi potrà aiutare a decidere meglio se fare o no questa crociera:


ITINERARIO 

Cercherò nei prossimi post di descrivere tappa per tappa l’itinerario fatto e le sensazioni provate.

La crociera è durata 11 giorni e le tappe sono state le seguenti (cliccando su ognuna delle tappe potrete leggere il mio racconto):regno_luce


ESCURSIONI 

Care, molto care, ma da fare obbligatoriamente con Costa in questo tipo di crociera, visto che si attraccava in posti proprio isolati dal mondo civilizzato e l’unico modo per girare e visitare i fiordi era appunto quello di acquistare le loro escursioni, anche se ahimè a caro prezzo (in media costavano sui 100€ a testa…).

Devo dire però che ne sono rimasta soddisfatta e le consiglio a chi deve fare la stessa crociera, tenendo conto che nelle soste nelle città (Tromso, Trondheim e Stavanger) si può benissimo girare da soli, visto quanto sono piccole e con anche poche cose da vedere.

crociera norvegia


COSTO

Di sicuro, è una delle crociere più care che esistono, abbiamo speso quasi il triplo per questa crociera per per la crociera ai Caraibi che abbiamo fatto successivamente!

Questo costo cosi spropositato è dovuto al percorso poco turistico che la nave fa rispetto alle rotte più abituali nel Mediterraneo, ed in un paese, la Norvegia,  che è davvero caro e costoso. Inoltre, come ho scritto sopra, oltre alla crociera in sé bisogna tener conto del prezzo delle escursioni, che variano tra i 70€ ai 150€ a testa a seconda della tappa e che bisogna obbligatoriamente fare con loro poiché altrimenti non si ha possibilità di visitare i posti (non ci sono bus pubblici, ne taxi).Regno della Luce crociera

Anche il tipo di cabina fa variare il prezzo. Qui devo consigliarvi, anche se costa di più, di prendere una cabina con balcone, perché svegliarsi la mattina presto e mettersi in balcone con una tazza di thè caldo a vedere la nave che silenziosamente entra dentro i fiordi non ha prezzo e davvero vale il supplemento pagato.

Noi abbiamo speso in totale per una cabina con balcone, comprendendo tutte le escursioni (le abbiamo fatte tutte con CostaCrociere ad eccezione di quelle di visita alle città in cui abbiamo girato da soli) circa 3.500€ a testa. Lo so, è tantissimo, ma ne vale assolutamente la pena e se dovessi tornare indietro lo rifarei di nuovo!

Certo, è un viaggio molto costoso, ma non si può pretendere di vedere Capo Nord e tutti i fiordi sperando di spendere poco.


MAL DI MARE

Un grande questito che avevamo prima della partenza era la questione del mare mosso e del mal di mare…

L’unico momento in cui abbiamo sentito il mare mosso (mosso è un eufemismo a dire la verità…) è stato nel giorno iniziale e finale di navigazione, in cui da Amsterdam si attraversa il mare del nord per arrivare dopo un giorno di navigazione in Norvegia.

Non siamo stati male né abbiamo visto gente stare male, ma certo con il mare mosso non aspettatevi di camminare dritti, farete un po’ di zig zag nelle vostre traiettorie 🙂

Per tutto il resto della vacanza invece mare calmo e nave super stabile, quindi tutto alla grande.

Anzi, se devo dirla tutta, ho sofferto del cosiddetto mal di terra: quando ero a terra, mi sembrava di dondolare…. Mah…


PULIZIA

Non ho mai visto cosi tante persone stare 24 ore su 24 a pulire ininterrottamente qualsiasi punto della nave.

Tutto super pulito e tirato a lucido. La camera veniva rifatta addirittura due volte al giorno!!! Quindi direi che dal punto di vista della pulizia gli standard sono elevatissimi

02 - andelsnes29


CIBO

Buonissimo e tantissimo. La sera si mangia al ristorante nel tavolo con posto assegnato, cioè sempre allo stesso tavolo e con le stesse persone. Noi siamo stati davvero fortunati perché eravamo al tavolo con due coppie di romani novelli sposi davvero simpatici e con una coppia di ragazzi sardi, inoltre il nostro tavolo era davanti ad un finestrone e dava proprio sul mare e quindi avevamo anche un’ottima vista!

Ogni cena aveva una varietà gigantesca di scelte tra antipasto, primo, secondo e dolce… insomma, non si usciva mai insoddisfatti!

Per quanto riguarda la colazione e i pranzi, si poteva scegliere se farli al ristorante o andare al ponte più alto e mangiare a buffet. Oppure, se proprio avevi una fame pazzesca, potevi andare da una parte, e una volta finito li andare a mangiare nell’altro ristorante, e sono sicura che qualcuno l’abbia fatto!!! Colazione, pranzo e cena non vi bastano? State tranquilli, alle 16 c’è l’ora del thè con torte e pasticcini, poi c’è l’angolo della pizza al trancio aperto fino alle 23 ininterrottamente.

Cosi poi siete pronti per lo spuntino di mezzanotte che ogni sera cambia … e che vuoi, non vuoi mangiare qualcosina prima di andare a nanna?!?!?!?

Ovviamente, mettete in conto di prendere almeno 2-3 kg durante la vacanza… impossibile restare immuni davanti a tutto questo cibo!


ORGANIZZAZIONE

La nave da crociera è una macchina da guerra in fatto di organizzazione: non ho mai avuto nessun tipo di problema e anche nei vari scali non ci sono mai state code o problemi nello sbarcare, tenendo conto di quanta gente eravamo!

01 - amsterdam14


COSE DA FARE SULLA NAVE

crociera norvegiaSe uno decidesse di non scendere dalla nave ma di vivere solo sulla Deliziosa, di sicuro non avrebbe di che annoiarsi. Ad esclusione della piscina e dell’idromassaggio sul ponte 9 all’aperto che per ovvie ragioni di clima non sono stati utilizzati, la nave offre tantissime alternative: palestra, sauna, centro benessere (che però a mio parere ha prezzi davvero folli), piscina coperta con idromassaggio, ping pong, biblioteca, casinò, spettacoli teatrali ed animazione con giochi e tornei…

Insomma non ci si annoia, ma neanche si viene disturbati dagli animatori, che sono comunque molto discreti.

Ogni sera in cabina ricevevamo il programma del giorno seguente con le varie attività fatte dagli animatori tra balli, giochi, ginnastica o tornei… se avevi voglia ci andavi, ma scordatevi scene di animatori che vengono a romperti le scatole per costringerti a giocare stile villaggio turistico!


CONSIDERAZIONI FINALI

Regno della Luce crocieraRimane il fatto che la crociera ti permette davvero di vivere appieno la bellezza dei fiordi e di permette comunque in 10 giorni di visitare posti davvero lontani tra loro che da fare in macchina ti ammazzeresti.

Credo che l’unico modo per vedere i fiordi norvegesi e Capo Nord sia attraversarli in nave, e per questo credo che una crociera di questo tipo in Norvegia sia davvero l’ideale.

L’emozione di svegliarsi la mattina e affacciarsi al balcone della cabina e vedere questi fiordi imponenti, bellissimi e magari avvolti dalla nebbiolina visto che è l’alba non ha prezzo… cosi come anche vedere che alle 2,30 di notte c’è luce e non fa mai buio, è un qualcosa che ti rimane nel cuore.

Ma d’altronde è sempre cosi… i viaggi nei quali riponi meno aspettative , sono poi i viaggi che davvero ti rimangono nel cuore e nella testa….Sta di fatto che questa crociera è stata davvero un’esperienza spettacolare, che mai avrei immaginato cosi.

PS: se non sono riuscita ancora a convincervi ad andare in Crociera sui Fiordi Norvegesi fino a Capo Nord, date un occhio a questo post che ho pubblicato, con #24 foto che vi faranno venir voglia di prenotare subito! Clicca qui per leggerlo!


 

seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

CAPO NORD#24 FOTO NORVEGIAperche fare una crociera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.