Las Vegas, due giorni tra casinò, outlet e hotel stupendi

Welcome to Fabulous Las Vegas!!!

La sesta e penultima tappa del nostro viaggio ci ha portato alla città della perdizione, Las Vegas!!! 

È impressionante vedere come in mezzo al deserto del Nevada abbiano fatto nascere questa città degli eccessi.

Abbiamo alloggiato al Luxor, molto bello da fuori, come d’altronde tutti gli hotel della città, ma un po’ meno all’interno, poiché le camere si sono rivelate un po’ datate… insomma mi aspettavo qualcosa di meglio da questo hotel!

Ma comunuque l’impatto visivo del Luxor è fenomenale. Ha un atrio enorme, ho letto che è l’atrio d’hotel più grande del mondo, e il fascio di luce che parte dalla cima della piramide di notte si dice che sia visibile per centinaia di chilometri!

Fa decisamente caldo, sui 40°, ma il clima è secco e devo dire che è molto più facile resistere al caldo di quanto normalmente avvenga a Milano!

Nel pomeriggio andiamo nei 2 outlet della città, il Las Vegas Premium Outlet e il Las Vegas Outlet center. Entrambi sono raggiungibili con il bus che percorre la strip (la via principale dove ci sono tutti gli hotel).

Pensavo di fare molto più shopping negli States, ma non mi sembra che si siano enormi differenze di prezzo rispetto all’Italia ed inoltre nell’abbigliamento non hanno molto buon gusto, quindi mi è anche difficile trovare qualcosa che mi piaccia!

Unico negozio degno di nota credo sia quello della Converse, dove mi compro un paio di scarpe a 19$!!!

Las Vegas il Venetian

Las Vegas il Venetian

Per mangiare, non si patisce di sicuro la fame a Las Vegas né tanto meno si spende molto: la prima sera andiamo al Buffet all you can eat dell’Excalibur ($19), dove c’è davvero una serie infinita di cibo di qualsiasi tipo e specialità provenienti da tutto il mondo. Ritroviamo anche la fantomatica pasta con l’”Alfredo sauce”, un sugo famosissimo negli States, che altro non è che besciamella semplice… mah….

La nostra prima notte di follie inizia con lo spettacolo delle fontane del Bellagio, che ci lascia estasiati, così come anche l’hotel all’interno!

Iniziamo cosi dal Bellagio a fare il giro dei casinò, giocando un po’ a blackjack, un po’ alla roulette, dove riusciamo (anzi, a essere precisi è sempre Fulvio) a beccare il numero secco un paio di volte, vincendo cosi un bel po’ di soldi!!

Ritorniamo verso il nostro hotel in piena notte stanchi ma felici, con un bel po’ di dollari  in più in tasca 🙂

Las Vegas

Las Vegas

Il giorno dopo andiamo a farci il braccialetto dei buffet del Luxor che con 29$ a testa ti permette di fare colazione, pranzo e cena.

Dopo la colazione, io vado nella piscina dell’hotel a prendere un po’ di sole e riposarmi e cercare di abbronzarmi un po’, mentre il mio ragazzo segue i corsi gratuiti dell’hotel al casinò dove ti spiegano come giocare alla roulette, al blackjack e al gioco dei dadi.

Devo dire che questa è una gran trovata, poiché le persone seguono questi corsi della durata di mezz’ora neanche dove ti fanno credere di insegnarti tutti i trucchi del mestiere, in modo tale che tu bello contento poi vai a giocare sul serio e ti fai spennare come un tacchino!!!

Il pomeriggio andiamo da Bonanza Gift shop, un negozio di souvenir segnalato sulla Lonely Planet. Mah… ci abbiamo messo 1 ora per raggiungerlo e alla fine vendeva le stesse cose degli altri negozi, quindi a saperlo non ci andavamo!

Decidiamo di finire di vedere gli altri hotel, entriamo al Wynn dove rimaniamo estasiati per il lusso sfrenato e poi andiamo a vedere lo spettacolo delle sirene davanti a Treasure Island, da vedere.

Dopo cena andiamo diretti al Venetian dove rimango a bocca aperta per gli affreschi e per la cura ed i dettagli di piazza San Marco: è riprodotta in maniera eccellente!!

Peccato che è tarda notte e non ci sono i gondolieri, sennò mi sarei fatta un bel giro, tanto ormai siamo ricchi con tutti i dollari vinti!!!

A me tutti avevano parlato di Las Vegas come della capitale del Kitsch. Ma a me la città è piaciuta davvero tantissimo, e tutto questo kitsch non l’ho visto. Certo fa strano vedere le gondole e piazza San Marco di fianco alla Tour Eiffel, ma davvero sono fatti tutti cosi bene che ti lasciano a  bocca aperta.

Non so quando, non so in che hotel e non so per quanto tempo… ma sono più che certa che tornerò in questa città!!!!

Las Vegas

Las Vegas


TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

PARCHI usa NEW YORK SAN FRANCISCO (2)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.