Royal Hideaway Corales Suites –

Quest’anno a Pasqua abbiamo deciso di volare al caldo e di trascorrere una settimana di vacanza alle Canarie, a Tenerife.

Cercando i vari hotel in cui poter stare, abbiamo scoperto il Royal Hideaway Corales Suites, un bellissimo Hotel 5 stelle Gran Lusso targato Barcelò Hotel Group che è stato aperto nel 2018 e ha addirittura vinto il premio di miglior hotel di lusso d’Europa del 2018.

Royal Corales Resort Suites
Royal Corales Resort Suites

Appena abbiamo visto le foto dell’hotel, non ci abbiamo pensato molto e abbiamo deciso di prenotare li, direttamente sul loro sito, e farci coccolare per una settimana.

E siccome non so quando mi ricapiterà di soggiornare nuovamente in un hotel cosi bello, volevo scrivere un post su questo hotel e su come davvero alcune piccole cose e accorgimenti fanno davvero la differenza e contraddistinguono hotel di questa fascia.

L’hotel in sé è ovviamente stupendo, e molto particolare poiché l’esterno richiama la forma di una nave mentre l’interno è come scavato nella roccia, rendendo tutto l’ambiente particolarissimo.

L’ingresso nella hall è di grande impatto, essendo tutta la hall scavata nella roccia e con suoni e immagini proiettate sulle pareti che ti fanno sembrare di essere in mezzo al mare.

la hall del Royal Corales Resort Suites

La nostra suite era un vero e proprio appartamento con una master bedroom molto grande, due bagni, una sala con cucina e lavanderia (lavatrice e asciugatrice) e un grandissimo terrazzo davvero stupendo da cui ammirare l’oceano e dove poter mangiare o rilassarsi. Era fornita di tutto (addirittura anche il detersivo sia per la lavatrice che per la lavastoviglie) e veniva rifatta due volte al giorno, come deve essere per un hotel di lusso. E tocco magico, i cioccolatini della Lindt ogni sera sul letto per farti finire la serata in dolcezza.

la nostra sala

Oltre a queste suites, ce ne sono altre ancora più belle con la piscina privata sul terrazzo, ma noi abbiamo desistito sul prenderla perché avendo un bimbo di un anno e mezzo saremmo stati sempre con la paura che potesse cadere in piscina mentre magari non eravamo li con lui, quindi abbiamo optato per le suite normali. Però se non avete di questi problemi, vi consiglio di prendere le suite con piscina, che abbiamo visitato per curiosità, e che sono veramente stupende.

Le suite con piscina privata

L’Hotel può comprendere la formula della mezza pensione, che noi abbiamo scelto, con un ristorante a buffet con una qualità altissima dei prodotti. La mattina la colazione ovviamente comprendeva qualsiasi cosa una persona desiderasse, compreso lo Champagne con le fragole!

Oltre al ristorante a buffet, ci sono una serie di ristoranti a la carte, tra cui uno stellato di cucina locale e uno giapponese, che credo debbano essere eccezionali. Dico credo poichè, essendo di un certo livello, erano giustamente riservati unicamente agli adulti, e noi avendo un bimbo piccolo non abbiamo potuto provarli.

Per i bimbi inoltre esiste un bellissimo mini club in cui ci sono molte attività dalla mattina al dopocena. Noi abbiamo partecipato a qualche post cena con Leonardo, ma essendo lui molto piccolo purtroppo non abbiamo potuto sfruttare molto questo servizio gratuito.

Per gli ospiti poi ci sono alcune attività quotidiane, dallo yoga in spiaggia all’alba al corso di degustazione dei vini locali o dei cocktail.

Tra i servizi a pagamento, ovviamente delle proposte super lusso tra cui ammirare il cielo stellato a bordo di una star night cruise, immersioni nella barriera corallina nell’isola di El Hierro, o sorvolare in elicottero il vulcano Teide e altre meraviglie dell’isola.

La spiaggia dell’hotel da cui parte una bellissima passeggiata

Ma quello che a mio avviso lo ha reso speciale, non è stato tanto la qualità eccelsa di tutto, cosa che ti aspetti da un hotel di questa fascia, ma l’attenzione al cliente e la discrezione nel fare tutto.

Al momento del check in, piccole cose ci hanno fatto capire il posto: una bevanda fresca per noi, un giochino in legno regalato al nostro bimbo. In camera, il lettino del nostro bimbo non era il classico lettino da campeggio, ma un vero e proprio lettino in legno, con lenzuola ricamate. Asciugamani in abbondanza, cambiati più di una volta al giorno. Teli mare sempre a disposizione. Il cuscino per dormire più adatto al proprio bisogno: un vero e proprio menu di cuscini tra cui scegliere in base alle proprie esigenze.

Tante piccole cose, che ti fanno sentire coccolato e ti fanno venir voglia di tornare.

NB: non è un articolo sponsorizzato dall’hotel. Semplicemente ci tenevo a raccontare la bellezza di questo posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.