Islanda: informazioni utili

Tutte le informazioni che mi sono state utili e che spero possano aiutare anche voi nel pianificare un viaggio in Islanda!

Islanda informazioni utili

Islanda informazioni utili

Andare in Islanda non è, diciamolo, proprio semplice ed economico, e anche il pianificare il viaggio è già in sé e per sé un viaggio, e anche abbastanza stancante e faticoso.

È un viaggio che deve essere pianificato mesi e mesi prima (se andate in estate, dovete prenotare le strutture dove dormire già entro la fine dell’inverno… le strutture sono davvero poche!).

Spulciando in giro per il web, su vari blog di viaggi e chiedendo ad amici che ci erano già stati (un grazie a Roberto, Arianna, Simona, Luigi, Georgina, Arcadia e a tutti gli altri che ci hanno aiutato!), sono riuscita a cavarmela nel marasma di informazioni e capire che tappe fare, cosa vedere, dove dormire e cosa portare in valigia.

Ecco quindi un po’ di informazioni che vi saranno di sicuro utili nel pianificare il vostro viaggio in Islanda:


QUANDO ANDARE:

Ogni periodo dell’anno credo abbia qualcosa di magico: in inverno si possono vedere le aurore boreali, in estate, le giornate di luce sono lunghissime.

Noi abbiamo deciso di andare a fine giugno, per assaporare il sole di mezzanotte e vivere tutta l’isola con la luce perenne. E’ davvero emozionante vedere come non faccia mai buio!

Oltre alla bellezza di un paesaggio perennamente con la luce, la cosa si è rivelata anche molto comoda, poichè avendo tappe molto serrate con tantissimi km da fare ogni giorno, il fatto che ci fosse sempre luce ci ha aiutato molto e ci ha permesso anche di visitare posti ad orari improponibili e guidare comunque sempre alla luce e mai al buio!


COSTO:

Si sa, un viaggio in Islanda non è certo economico, pur non essendo dall’altra parte del mondo. E’ un viaggio molto caro, poiché oltre al volo bisogna noleggiare l’auto, e questa vi assicuro che costa molto. L’ideale secondo me è andare in 4, in modo da ammortizzare il costo del noleggio dell’auto, che incide notevolmente.

Comunque, noi siamo riusciti, con un paio di accorgimenti soprattutto sui pasti, a spendere circa 2.000€ a testa per 12 giorni, incluso volo e noleggio auto, che vi assicuro che per un viaggio in Islanda non è tantissimo!

Ci sono molte compagnie aeree, sia di linea, sia low cost, che volano dall’Italia su Reykyavik. I prezzi variano dai 300 ai 500€ a seconda del periodo e degli scali.

Il noleggio dell’auto è stato la parte più costosa, 1.800€ di noleggio per 11 giorni: si riesce a risparmiare qualcosa non prendendo il 4×4 ma una semplice utilitaria, ma non abbiamo voluto lesinare su questo sia per stare piu comodi (alla fine in auto avremmo passato moltissimo tempo, in 4 e con le valige, quindi la comodità era fondamentale) sia per essere più tranquilli nel guidare nelle strade sterrate, quindi noi abbiamo noleggiato una Grand Cherokkee.

Per gli alloggi, abbiamo prenotato tutto su booking e abbiamo speso in media 100€ a camera a notte. A questo link potete leggere il post con l’elenco dei posti in cui abbiamo dormito, con relativo punteggio.

Fondamentale è stato scegliere sempre accomodations con uso cucina dove poter cucinare la sera e preparare la colazione la mattina.


COSA VEDERE/QUANTI GIORNI STARE:

Il punto dolente di tutti: cosa vedere? Dipende da quanti giorni si hanno a disposizione.

Avete 7 giorni di tempo? Toglietevi dalla testa di vedere tutta l’Islanda. Concentratevi sulla parte sud senza cercare di fare tutta la ring road, rischiereste di vedere tutto e male, stancandovi all’inverosimile.

Avete 2 settimane a disposizione? Riuscirete a vedere gran parte delle cose, senza ammazzarvi troppo tra una tappa e l’altra.

Avete 3 settimane? Sono profondamente invidiosa di voi! Avrete l’Islanda ai vostri piedi!

Noi abbiamo girato per 11 giorni pieni, volando di notte sia all’andata che al ritorno per avere tutta la giornata libera e piena per vedere il paese. Abbiamo percorso circa 2.200 km e dormito in 11 posti diversi, uno diverso per ogni sera. È stato un viaggio comunque stancante, poiché ogni giorno sveglia presto, chilometri da percorrere e tappe ben definite da raggiungere, ma comunque stupendo e che consiglierei a tutti!

Ecco nella mappa qui sotto il giro che abbiamo fatto, con segnate le varie tappe in cui siamo stati.

Islanda itinerario

Islanda – il nostro itinerario

Abbiamo diviso le tappe in questo modo (CLICCA SU OGNI TAPPA PER LEGGERE IL RACCONTO):

Ho scritto  i post sulle varie tappe del viaggio, che potete trovare e leggere cliccando qui.

islanda noleggio auto

Islanda il nostro bolide


COME SPOSTARSI:

Prima di tutto, appena arrivate in aeroporto, appena usciti dall’area riservata andate nel corner a destra dove ci sono vari dépliant e volantini e prendetevi la mappa per ciclisti dell’Islanda: è fatta benissimo e segna tutto, non solo le strade ma anche i punti da vedere, i bagni termali e tutto quello che è necessario sapere! È gratis e fatta benissimo!
Che macchina affittare? Tenendo conto che i prezzi per i noleggi sono davvero spropositati (a dir poco shoccanti), il mio consiglio è di prendervi una macchina soprattutto comoda e possibilmente un 4×4.

Noi abbiamo affittato una Jeep ma è anche vero che eravamo in 4 a dividerne le spese…. In 2 sono consapevole che sarebbe impossibile dato il costo! Mi raccomando, fate l’assicurazione per i vetri che potrebbero rompersi a causa delle strade con brecciolino (la famosa “gravel” insurance).

L’Islanda può essere benissimo visitata in bus, se si ha in programma di vedere solo i luoghi che sono sulla Ring Road (www.straeto.is). Ma certo, la libertà vera si ha affittando una macchina e girandola in lungo e in largo come si vuole.

Un altro consiglio che mi sento di darvi e che a noi ha aiutato molto, è avere un GPS e partire da casa con già le coordinate GPS dei posti che si vuole visitare: molto più semplice e comodo della ricerca degli indirizzi vari, che vi assicuro è difficilissima date anche le lettere strane che utilizzano!


VALIGIA:

Il viaggio in Islanda è un viaggio itinerante, difficilmente si rimarrà nello stesso posto per più di una notte: ciò vuol dire che ogni mattina e ogni sera si avrà a che fare con apertura e chiusura della propria valigia!

Farla bene, con poche cose e mirate è un obbligo se non si vuole impazzire! Se poi sapete già che a metà viaggio avrete una lavatrice e asciugatrice a disposizione, allora potete permettervi anche di portare ancora meno roba!

Ecco cosa non deve assolutamente mancare:

  • Una giacca antivento e una giacca antipioggia, fondamentali! L’ombrello lasciatelo pure a casa, inutile e d’impiccio (tanto se piove tira pure vento quindi l’ombrello si romperà dopo neanche 7 secondi!).
  • Un thermos e delle bustine di thè, in cui farsi il the caldo ogni mattina e da portare sempre con sé: non ci crederete mai ma è stata la cosa più importante e fondamentale e salvavita di tutta la vacanza! piuttosto meno mutande e magliette, ma spazio al thermos! Non avete idea del freddo che in alcuni posti sentirete, e il the caldo è un ottimo sistema per cercare di riprendersi!
  • Costume da bagno, infradito e asciugamano sempre nello zaino per i tantissimi hot pot che si trovano in giro per il paese (leggete questo post sui bagni termali in Islanda per credere)
  • Mascherina per gli occhi per dormire e tappi: la luce è onnipresente in estate, non fa mai buio, quindi se avete problemi a dormire con la luce come me, è d’obbligo portarsela sempre dietro. Anche un paio di tappi non fanno proprio mai male, soprattutto quando tira talmente tanto vento che il suo rumore vi entra nelle orecchie (utilizzate e benedette la notte in cui ero a Vik, con un vento bestiale e rumorosissimo!)

islanda mangiare

io e l’hot dog

MANGIARE:

L’Islanda si sa, è molto cara, e anche il cibo comunque non ne è escluso.

Si può cercare di tamponare la cosa cercando di dormire in appartamenti o guesthouse in cui si può utilizzare la cucina per prepararsi la colazione e la cena (tra l’altro, in moltissimi paesini in cui si fa tappa i posti in cui mangiare sono davvero pochissimi). In questo modo si risparmia davvero tanto.

Potete fare la spesa nei supermercati (il più economico è Bonus, ha l’insegna di un porcellino rosa) e portarvi anche alcune cose da casa, come thè, Nescafé, biscotti, marmellate o pasta e zuppe pronte (se vi va di bere vino durante il vostro viaggio, consiglio di portarvi e imbarcare anche quello, a meno che siate disposti a spendere 20 euro al supermercato per una bottiglia di vino scadente…).

Insomma, ingegnandosi, si riesce a non spendere un capitale!

Per l’acqua, l’Islanda ha l’acqua più buona del pianeta, quindi comprate una bottiglia e poi continuate a riempirla! Anche se vi capita di mangiare nei ristoranti, potrete bere tranquillamente l’acqua del rubinetto!

Se vi capita poi di mangiare fuori, a mio parere la cosa più buona sono le zuppe di pesce e gli stufati di agnello! Noi abbiamo anche assaggiato il puffin (pulcinella di mare) e il famoso squalo putrefatto (immangiabile, ma da provare almeno una volta: lo potete comprare anche da Bonus nel reparto surgelati).

Le cose poi assolutamente da assaggiare sono il famosissimo SKYR, uno yogurt molto denso tipico islandese, e anche le varie torte che vendono nei cafè, buonissime!

Se siete affamati, ma con pochi soldi, ricordatevi che in Islanda trovi ovunque, anche alle stazioni di servizio, gli Hot Dog: non me lo sono ancora spiegata, ma qui ci sono hot dog ovunque, a prezzi davvero bassi (circa 2,5€ contro i 10€ degli hamburger). Quindi in caso, mangiate un hot dog!


SITI WEB:

Studiatevi bene questi vari siti, che mi sono stati molto d’aiuto:

  •  www.visiticeland.com il sito ufficiale del turismo islandese dove trovare tutte le informazioni necessarie per pianificare il viaggio.
  •  www.hotpoticeland.com – sito con la mappa di tutti i famosi Hot Pot (pozze, fiumi, vasche, bagni termali di acqua calda) sparsi per l’Islanda. Utilissimo per vedere, a fine giornata, se c’è un qualcosa dove mettersi ammollo!
  •  www.facebook.com/amicidellislanda La pagina Fb “Amici dell’Islanda” in cui tantissimi appassionati di questo paese sono super disponibili a dare consigli e suggerimenti, anche in real time quando si è li, capitanata dal mitico Maurizio Amato (potete leggere l’intervista che ho fatto a Maurizio Amato qui) .

Se vuoi leggere tutti gli altri miei post sull’Islanda clicca qui!

Qui sotto tipuoi vedere il bellissimo video che abbiamo girato in Islanda… Enjoy it!


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

ISLANDA BAGNI TERMALI ISLANDA CIRCOLO D'ORO

 

  1. Valentina says:

    Ciao Eleonora,
    sto organizzando un viaggio in Islanda per quest’estate (agosto) e mi sono imbattuta nel tuo diario. Grazie mille per averlo scritto perchè, per chi come me non sa da dove partire non essendoci mai stata e non vuole fare un viaggio organizzato, è illuminante. Grazie di cuore!
    Leggendo il tuo viaggio mi piacerebbe organizzare il tutto “ricalcando” un po’ le vostre tappe e seguendo i tuoi consigli, quindi avrei un paio di domande a proposito:
    – avendo 2 / 3 giorni in più di voi da spendere in Islanda, c’è qualche tappa in particolare che consiglieresti di spezzare o che varrebbe la pena spenderci una notte in più?
    – saremmo solamente io e mia sorella a partire, quindi per non spendere un capitale in autonoleggio potendo dividere le spese solo in 2 pensavo di non prendere una 4×4. C’è qualche tappa in particolare che non sarebbe raggiungibile o che un guidatore non esperto sarebbe meglio non praticasse? Non ho mai fatto una vacanza on the road, quindi sarebbe una novità per me, e ammetto che l’idea di guidare così tanto un po’ mi spaventa, ma il desiderio di non dipendere da autobus / agenzie sta prevalendo sui miei timori.

    Grazie ancora di tutto 🙂

    • Ciao Valentina! innanzitutto grazie di cuore per il bel messaggio, fa sempre piacere leggere di essere apprezzati 🙂
      allora, se fai il giro come il nostro non serve un 4×4 (se viaggi in estate ovviamente… se vai in altre stagioni forse si). Noi purtroppo non abbiamo avuto il tempo di fare delle escursioni al Landmannalaugar, che vedendo le foto deve essere un posto magico. Qui ci puoi andare solo con la 4×4 oppure con i tanti tour organizzati, eventualmente potete per quel giorno o 2 fare il tour. Provate a cercarlo in internet questo posto, sembra un posto lunare, stupendo! Del mio giro poi purtroppo abbiamo fatto troppo di fretta il lago Myvathn, se potete stare 2 notti riuscirete a vedere meglio le mille cose che ci sono in quella zona!
      So che sono molto belli anche i fiordi orientali, ma non ho molte informazioni in merito nè sul tipo di auto necessaria nè sul fatto che 2 giorni siano sufficienti per quell’area!
      Buona Islanda, vi rimarrà nel cuore!
      ciao! eleonora

      • Valentina says:

        Grazie infinite!
        Da questo week end, cartina alla mano, cominicio a prenotare un po’ di posti. I tuoi consigli so già che saranno utilissimi.
        Buona giornata,
        Valenitna

  2. Alessandro says:

    Ciao e in primis complimenti per il post perchè l’ho trovato fatto benissimo! Pieno di indicazioni e suggerimenti!
    A tal proposito vorrei chiederti un parere,noi (siamo in 2) vorremmo andare il prossimo 10 settembre fino al 19 settembre (quindi 10gg circa) e fare queste tappe:
    Reykjavik -Hvolsvöllur-Hali-Egilsstadir-Akureyri (2 notti da utilizzare per vedere il Myvatn e dintorni oltre che il canyon Ásbyrgi – Dettifoss)-Stykkishólmur (altre 2 notti per visitare la penisola Snæfellsnes)-Reykjavik.
    Vorrei chiederti cosa ne pensi sulle tappe e la fattibilità legata ai tempi di percorrenza oltre che avere un tua opinione sul mese di settembre (esiste una remota possibilità si vedere l’aurora?!?!)!
    Ti ringrazio e ti saluto,

    Alessandro

  3. rosario says:

    buongiorno e grazie per tutte le informazioni qui presenti
    vorremmo andare in islanda a luglio,abbiamo a disposizione 7/8 giorni e fare il viaggio fai da te
    ci sono cartine su cui organizzare il viaggio ?
    grazie

  4. Novella says:

    Ciao, e davvero complimenti per tutte le info interessanti che ci risparmieranno un sacco di tempo nella pianificazione.
    Andremo per una settimana a fine maggio (con due bimbe) e ci limiteremo alla zona sud e ovest. Volevo chiederti: ci sono dei siti particolarmente interessanti per cui é necessario un 4×4 o andiamo tranquilli con il noleggio di una golf?
    Grazie mille
    Novella

  5. Renato de Lisio says:

    Bellissimo il tuo racconto, dettagliato nei minimi particolari e da cui sto prendendo vari spunti perché ho da poco prenotato il volo per l’Islanda . Partiremo il 12 agostocon arrivo a mezzanotte e torniamo il 19 notte, ho deciso di fare cosi.. partenza il 13 verso il circolo d’oro, pernottamento a selfoss poi via via verso est con pernottamenti a Vik poi Hofn. da li ritorno indietro fino a hvolsuollur in modo da vedere posti che potremmo aver tralasciato, c’è tanta roba li. le ultime due notti ho pensato di stare a borgarnes da dove partiamo il 19 per visitare Reykjavik, il volo è a mezzanotte. ora le mie domande sono sono troppi due giorni alla penisola di Snaefellsnes? avrei tempo per visitare anche laltra? che ora mi sfugge il nome.. vicino l’aeroporto o magari cambiando itinerario il primo giorno? Ti ringrazio e davvero complimentoni!

    • Ciao Renato!
      Il tuo giro mi sembra fatto molto bene, avendo solo 1 settimana fai bene a concentrarti sulla parte sud e non fare tutto il giro, rischieresti di vedere poco e male! La penisola di Snaefellsnes merita almeno un giorno-un giorno e mezzo: già solo la passeggiata che parte da Hella prende mezza giornata (ed è da fare, è stupenda!), e poi c’è cosi tanto altro da vedere in questa penisola che 2 giorni sono perfetti! Invece per la penisola di Reykjanes, avendo poco tempo a disposizione ti consiglio se riesci di visitare prima di arrivare in aeroporto le solfatare di Seltun, che meritano davvero moltissimo. Il resto secondo me è meno affascinante di quello che vedresti nella penisola di Snaefellsnes. Spero di esserti stata utile! 🙂

  6. Letizia says:

    Ciao eleonora, sono Letizia da roma. Complimenti, splendida guida. Dopo aver letto un infinità di articoli avevo solo confusione e non riuscivo ad organizzare il mio giro. La tua guida è stata illuminante. Sarò in islanda dal 1 settembre per 7 giorni. Mi muoverò fino ad.hofn poi tornerò indietro per vedere la parte ovest, purtroppo I giorni a disposizione non mi permettono di visitare la parte nord. Ho segnalato il tuo diario su un sito fb di viaggiatori dove chiedevano informazioni sull islanda. Ottimo lavoro. Grazie

    • Ciao Letizia! ma grazie mille, che bel commento, fa sempre piacere ricevere complimenti!
      Vedrai che hai fatto la scelta migliore a concentrarti solo sul sud dell’Islanda. Spesso gente con 1 settimana decide comunque di fare tutta la ring road, vedendo cosi molto, ma male.
      Buon viaggio e goditi questa bellissima isola dove lascerai di sicuro il cuore!
      ciao, eleonora

  7. annalisa says:

    Ciao Eleonora,
    complimenti per la guida, ricca di informazioni utili per chi deve pianificare un viaggio in Islanda.
    Noi partiremo con i nostri ragazzi, 11 e 13 anni, il 12 di Luglio prossimo e gireremo l’isola per circa 12 giorni.
    Ci siamo confrontati molto con il vostro tour per pianificare al meglio le nostre tappe, considerando anche il fattore bambini:speriamo bene!.
    Ti chiediamo un consiglio: che tipo di abbigliamento suggeriresti a Luglio?.
    Ora si tratta di pianificare i bagagli;essendo in quattro non è proprio semplice, soprattutto quando si punta a portarsi poco e soprattutto l’essenziale. Cosa non bisognerebbe dimenticare a casa, secondo te, cosa ti è sembrato utile avere appresso?
    Grazie per i consigli che vorrai darci .
    Ciao
    Annalisa e Alessandro

    • ciao annalisa, grazie mille per il commento e per i complimenti! immagino che ormai sarai in piena valigia 🙂
      allora il tempo in islanda è super variabile quindi puo fare sole e caldo e poco dopo piovere e tirare vento. il consiglio che ti dò è di vestirti a strati se possibile con indumenti tecnici da montagna, quindi pantaloni da trekking (quelli che se si bagnano, si asciugano velocemente), scarpe da trekking impermeabili e giacche a vento antipioggia. Insomma, cose che ti proteggono da vento e pioggia e in caso di acqua si asciughino presto. assolutamente da lasciare a casa i jeans (se si bagnano, ci mettono una vita ad asciugarsi e rischi di ammalarti anche). non dimenticate poi costumi e infradito per i vari fiumi caldi e lagune. Buon viaggio!!!

  8. Andrea says:

    ciao, sarò in Islanda a metà agosto, purtroppo ho solo 5 giorni pieni ed ho prenotato un appartamento a Rejkiavic per tutto il soggiorno, quindi il mio intento era di noleggiare l’auto e fare comunque avanti ed indietro nell’arco della giornata, credi sia fattibile? ho visto che ci sono parecchi posti da vedere che si possono raggiungere dalla capitale e poi ritornare!! per l’auto invece cosa mi consigliersti, noleggiarla prima dall’ italia o una volta arrivati la?
    grazie mille!!

    • Ciao Andrea, direi che avendo solo 5 giorni a disposizione hai fatto la scelta migliore. ti consiglio di sicuro un giorno di visitare la penisola di snaefellsnes (puoi leggere qui il post sul mio giro della penisola) e di sicuro fare il giro del Circolo d’Oro (qui il link). Se riesci ti consiglio anche di dedicare del tempo al fiume caldo li vicino (link qui) ed in ultimo anche la penisola di Reykyanes che molti sottovalutano ma che ho trovato davvero bella e visitabile in poche ore (link qui).
      per il noleggio, assolutamente parti con il noleggio già fatto dall’Italia, epr non eprdere tempo lie e rischiare di trovare poco o nulla.
      se hai bisogno di altro, scrivimi.
      ciao!
      eleonora

  9. Giuseppe says:

    Ciao e complimenti per il post.
    Ci consiglieresti le cose da non perdere assolutamente in islanda (viaggio di 7/8 giorni a fine settembre) e sai che tempo potrebbe esserci?
    Grazie mille in anticipo

    • Ciao Giuseppe! guarda tenendo conto che avete una settimana a disposizzione e a fine settembre, quindi con meno luce rispetto a giugno quando ho visitato io l’Islanda, vedo difficile e molto faticoso fare tutto il giro del ring, ti ritroveresti secondo me a stare tantissime roe al giorno in auto rischiando di vedere davvero in modalità mordi e fuggi le bellezze dell’isola. Io farei solo la parte sud, arrivando magari fino alla laguna ghiacciata/hofn, e poi tornare indietro.
      fammi sapere!
      ciao!

  10. Liliana says:

    Articolo molto interessante e utile! Sarò in Islanda a luglio e avrò a disposizione 13 gg pieni, aggiungeresti qualche tappa al tuo giro? Secondo te meglio dormire tutti i gg in posti diversi oppure è possibile in alcuni casi fare tappe di più giorni?
    Grazie!

    • ciao Liliana! con 13 giorni pieni avrai di sicuro modo di scoprire e ammirare l’Islanda senza correre troppo! Il consiglio che ti dò io, in base al mio giro, è di mantenere lo stesso itinerario ma di stare 2 giorni e non uno solo come avevamo fatto noi al Lago Myvatn: le cose da fare e vedere lì sono davvero tante e noi in un solo giorno abbiamo davvero fatto tutto molto di corsa (comprese le terme).
      Un altra tappa che per me è stata davvero troppo pesante e compressa è stata quella dell’Islanda sud orientale (ecco il link) da Vik fino ad Hofn: anche qui tantissime cose da vedere in un solo giorno. L’ideale sarebbe stato dormire vicino al ghiacciaio per poter fare qualche passeggiata in più.
      in aggiunta al mio itinerario, un luogo stupendo dell’islanda è il landmannalaugar, ma non essendoci stata non ti so aiutare con maggiori informazioni (è un’ottima scusa per tornarci però 🙂 ).
      Se hai bisogno di altro scrivimi pure!
      Goditi l’Islanda!
      ciao!
      Eleonora

  11. giulia says:

    Ciao! Innanzitutto complimenti per la bellissima guida che ho letto nei dettagli perché sto organizzando un viaggio in Islanda per l’estate 2018. Volevo chiederti una cosa per cercare di organizzare al meglio le giornate : per fare tutte le cose descritte giorno per giorno in media a che ora partivate la mattina e a che ora arrivavate negli alloggi a fine giornata?
    Grazie mille!

    • ciao Giulia! grazie mille!
      non so se hai avuto modo già di leggere i vari post che ho scritto sulle singole tappe, per avere un’idea dell’itinerario.
      Tieni conto che le tappe come le ho strutturate io sono state molto impegnative, con sveglie presto e partenze intorno alle 8 di mattina e arrivi poi nelle varie guesthouse intorno all’ora di cena.
      Siamo andati lunghi con i tempi più del previsto in due tappe: arrivando dopocena a Hofn, verso le 23, (da Vik a Hofn in giornata, con moltissime cose da vedere in mezzo, forse troppe… ma non avevamo trovato posti dove dormire prima di hofn) e quel giorno è stato davvero molto stancante, e anche nella tappa con arrivo ad Arnastapi (li siamo stati davvero in difficoltà perche non avevamo una guesthouse con uso cucina, e abbiamo avuto davvero difficoltà a trovare dove cenare perche era gia tutto chiuso, essendo passate le 9 di sera…).
      Certo il fatto di fare il viaggio in giugno ci ha permesso di sfruttare le ore di luce anche di sera… ma ammetto che il viaggio è stato stancante!
      Poi dipende molto da quanti giorni si hanno a disposizione, noi se avessimo avuto 2-3 giorni in più avremmo fatto le cose con piu calma… ma è andata cosi!
      l’unico vero consiglio che ti do è di arrivare in Islanda bella riposata, cosi avrai tutte le energie a disposizione per questa bellissima isola!
      Quanti giorni starai?
      Ciao!
      eleonora

      • giulia says:

        Ciao, scusa se rispondo solo adesso ma ho ripreso ad organizzare adesso il viaggio. Si si ho letto tutto il blog nel dettaglio comprese le tappe giorno per giorno, ancora complimenti! Stiamo 15 giorni totali di cui 12 pieni in giro e 2 a Reykiavik (stiamo dal 30 luglio sera al 14 agosto sera). A gennaio abbiamo prenotato tutti gli alloggi e anche noi avremo lo stesso problema: tra vik e hofn era tutto troppo costoso quindi anche per noi quel giorno sarà pienissimo! Per la prima parte del viaggio abbiamo preso spunto dalle vostre tappe giornaliere poi invece avendo qualche giorno in più di voi facciamo anche 2 giorni nei fiordi nord occidentali per poi tornare sul vostro itinerario e fare la penisola di snaefellsnes. Grazie, si ci sveglieremo molto presto allora!

  12. Ciao Eleonora,
    grazie mille per i preziosissimi consigli! Abbiamo usato la tua guida come una sorta di Bibbia e ne siamo stati entusiasti… in più l’Islanda è davvero meravigliosa ed impagabile!

    Giulia

  13. Noemi D'Amici says:

    Complimenti per l’articolo, uno dei più interessanti e dettagliati trovati in rete. Ne farò sicuramente tesoro per organizzare il mio viaggio! Spero di andare la prossima estate!

  14. Alessandro Peruzzo says:

    Ciao Eleonora sono Alessandro dalla provincia di Trento, io e mio figlio stiamo pianificando un tour in Islanda per fine Giugno 2018 ho visto il vostro splendido racconto e mi ha emozionato molto!
    Vorrei chiedervi qualche consiglio e qualche dritta per organizzare è possibile farvi avere la mia email per potervi fare alcune domande e chiarirmi qualche dubbio?
    Grazie e ciao!

    • Ciao Alessandro, che bello che stai pianificando un viaggio in Islanda, vedrai quanto ti entrerà nel cuore questo magico luogo!
      Se non sono domande troppo personali, puoi anche scriverle qui cosi rispondendoti aiutiamo anche altre persone che magari hanno gli stessi dubbi/bisogni di informazioni!
      ciao!!

  15. Viaggio semplicemente stupendo! 13 giorni di fortissima ed esplosiva natura. Una terra che lascia il segno nel cuore.
    GRAZIE ELEONORA per aver scritto questo dettagliato e simpatico diario che mi ha aiutata tantissimo ad organizzare il mio viaggio.
    Il consiglio migliore è stato il bagno nel fiume caldo…..indimenticabile!
    Continua a viaggiare e a scrivere le tue esperienze.
    Grazie
    Carla.

  16. Complimenti, ho aperto soltanto per vedere quanto tempo si consiglia di soggiornare in Islanda e invece ho trovato una piccola guida esaustiva ed interessante!
    Mi sa che rimanderò un’improvvisata in Islanda e programmerò invece per bene il viaggio per i prossimi anni!

    Davvero complimenti!

    • Ciao Cristina, grazie mille! La preparazione del viaggio in islanda è tanto importante quanto il viaggio stesso: hai fatto bene a posticipare per avere più tempo per programmarla! Vedrai, ti incanterà questa bellissima terra! Se hai bisogno di aiuto e consigli, facci sapere! Ciao!

  17. Lorenzo says:

    Ciao Eleonora!
    Stavo guardando la vostra bellissima guida per il viaggio in Islanda che sto organizzando per il vostro mese. Complimenti! Davvero ben fatta!
    Unica cosa, il giorno 8 ed il giorno 9 puntano alla stessa pagina. Come mai? Mi puoi aiutare per caso?

    • Ciao Lorenzo! grazie mille per i complimenti!
      Gli articoli li ho suddivisi in base alle zone e non ai giorni, e per questo il giorno 8 e 9 puntano entrambi allo stesso articolo che è sulla penisola di Snaefellnes, che abbiamo visitato in un giorno e mezzo. All’inizio dell’articolo troverai anche un breve paragrafo sulla nostra deviazione verso Hvammstangi, ma come potrai leggere dall’articolo è stata davvero una deviazione lunga e poco soffisfacente,… nsomma non la consiglio!
      Quando andrai in Islanda? ciao!
      eleonora

      • Lorenzo says:

        Ah grazie mille per la spiegazione! Saró in Irlanda dal 29 luglio al 13 agosto: rispetto a voi quindi riesco a fare qualche giorno in piú, che spenderó nei Fiordi Occidentali

  18. marica says:

    ciao, volevo chiederti per le corone islandesi come avete fatto, le avete cambiate in banca prima di partire? non sappiamo quanto cambiare e dove!

    • Ciao Marica! guarda, in Islanda si paga tutto e ovunque con carta di credito! Addirittura mi ricordo di aver pagato l’utilizzo di una toilette pubblica cn carta! Ti consiglio di non cambiare nulla, ma di prelevare qualcosa appena atterrati: all’interno dell’aeroporto ci sono degli ATM bancomat dove puoi prelevare. Però ti consiglio di non prelevare troppo, sennò poi rischi di tornare in Italia con le corone islandesi!

  19. Giorgio says:

    Ciao e grazie per le informazioni che sono davvero utili! Stiamo pensando di andarci ad agosto, ma abbiamo solo 8 giorni a disposizione, secondo te riusciamo a fare comunque il giro che hai fatto tu? Ciao!

    • ciao Giorgio, grazie mille! in 8 giorni fare tutto questo giro diventa un po’ troppo impegnativo. Secondo me il rischio è quello di avere poi delle tappe troppo serrate e passare molto tempo in auto, senza poter stare il tempo necessario nei vari luoghi, che ti assicuro meritano tutti! potresti magari pensare di concentrarti sulla parte sud fino ad hofn e sulla penisola di Snaelfalness. Cosi avrai anche una scusa per tornare in Islanda, per vedere poi la parte a Nord 🙂

  20. Federica says:

    bellissimoa rticolo pieno di spunti interessanti. io spero davvero di andare in Islanda l’estate del 2017, è il mio sogno da una vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.