Islanda: Godafoss, Akureyri ed i fiordi del Nord

Islanda: Godafoss, Akureyri ed i fiordi del Nord

Islanda: Godafoss, Akureyri ed i fiordi del Nord.

Dopo la giornata davvero stancante del giorno prima, in cui abbiamo girato la zona del lago Myvatn, questa tappa ci è sembrata una delle più riposanti e brevi come km e più tranquille di tutta la vacanza.. e direi che ci stava per spezzare il ritmo serrato di tutto il viaggio!

godafoss akureyri ed i fiordi del nord

l’itinerario della giornata

Le cascate Godafoss

La prima tappa che si trovava proprio a 15 minuti dalla fattoria in cui abbiamo dormito erano le cascate Godafoss, le ultime grandi cascate incontrate durante la nostra vacanza!

Islanda Godafoss Akureyri fiordi del Nord

cascate Godafoss

Islanda Godafoss Akureyri fiordi del Nord

Cascata Godafoss

La “cascata degli Dei“, sebbene sia più piccola e meno possente di altre famose cascate d’Islanda (“solo” 12 metri di salto e 30 m di larghezza), di sicuro è una delle più belle, nonostante il tempaccio che ci ha accolti, freddo, pioggia e vento (ormai una costante del nostro viaggio!!!)!

Il nome di questa cascata deriva da una leggenda secondo la quale, nell’anno 1000, un legislatore del parlamento islandese fece del Cristianesimo la religione ufficiale dell’Islanda. Dopo questa conversione si dice che – tornando dall’ Alþingi – Þorgeirr gettò le sue statue degli dèi nordici nella cascata.  Sembra che ancora oggi gli Asatruar, cioè il 5% della popolazione che ha mantenuto nei secoli la religione pagana, si ritrovano presso la cascata in occasione del solstizio d’estate per celebrare la festa della luce ed eseguono il rito contrario a quello dell’oratore: dal basso della cascata lanciano in alto gli idoli quasi a volerli ripristinare al loro posto.

 La cascata è davvero bellissima, e dal parcheggio vicino al ponte, in pochi minuti si arriva al punto panoramico da cui si può ammirare questa cascata in tutta la sua bellezza!

Akureyri

Proseguendo lungo il nostro tragitto, siamo arrivati, dopo giorni e giorni di natura incontaminata, alla seconda città più grande d’Islanda, con ben 17.000 abitanti, Akureyri, che si trova alla testa del maggior fiordo islandese!

Islanda Godafoss Akureyri fiordi del Nord

Akureyri -Lystigardurinn – giardino botanico

Islanda Godafoss Akureyri fiordi del Nord

Akureyri – il cafe Bjork

Sembra una cavolata, ma rivedere una sorta di civiltà, e una cittadina con una via centrale con dei negozi, non è del tutto scontato in un paese come l’Islanda, e ci ha lasciati anche un po’ spiazzati poiché ormai non più abituati!

Appena arrivati nel paese, siamo andati al centro informazioni doveIslanda: Godafoss, Akureyri ed i fiordi del Nord ci hanno dato una piantina della città e ci hanno segnalato le cose da vedere: guardando la mappa e tutto ciò che ci avevano scritto sopra, ci eravamo spaventati per la quantità di cose da vedere e il camminare a lungo, ma poi effettivamente ci siamo ricreduti subito perché la cittadina è davvero piccola! Vale comunque la pena farci una tappa.

Ecco le cose da vedere e fare:

  • Akureyrarkirkja – chiesa di Akureyri: progettata da Samuelsson, lo stesso architetto della cattedrale di Reykjavik. E purtroppo, come la chiesa della capitale, anche questa secondo me è bruttissima: in basalto, ricorda come anche scrive la Lonely Planet, un “palazzone americano anni 20”.
  • Hafnarstrætila via centrale della cittadina, pedonale, dove si affacciano negozi e ristoranti. Se volete assaggiare la carne di balena, qui la troverete, sempre se vorrete sborsare almeno 50€ per il piatto (ovviamente contorno e bevande escluse).
  • Lystigardurinn – giardino botanico: è il giardino botanico più settentrionale del mondo, a ridosso del Circolo Polare Artico, in cui trovare tantissime specie di fiori e piante. All’interno del giardino, che è aperto solo d’estate, bisogna assolutamente fermarsi al Cafè Bjork, un bellissimo cafè di design, con splendide finestre a vetrate . Noi abbiamo pranzato qui e per poco più di 10€ abbiamo avuto accesso ad un buffet di zuppe e insalate. Economico, buono, e in una location da favola, molto meglio dei piatti di balena per turisti della via centrale!

Ólafsfjörður – i fiordi del nord 

Islanda: Godafoss, Akureyri ed i fiordi del NordDopo aver visitato la cittadina di Akureyri, siamo ripartiti per raggiungere la destinazione finale della giornata, Ólafsfjörður, a nord del paese.

Perché siamo finiti fin quassù? Il posto deve essere meraviglioso, se sei fortunato e trovi bel tempo. Noi, pur essendo consapevoli che al 90% avremmo trovato brutto tempo e nebbia (mi era stato anche detto da profondi conoscitori dell’Islanda che mi scrissero: evita di andarci, tanto c’è solo nebbia), abbiamo comunque puntato su questa destinazione… e tutto per colpa di booking!

Girando infatti sul sito di prenotazione online ci siamo imbattuti per caso in questo cottage stupendo proprio sulla riva del fiordo (http://www.brimnes.is/), tutto in legno, con anche la jacuzzi sul patio a ridosso del fiordo… come potevamo non andarci?

E, col senno di poi, abbiamo fatto benissimo!

Il posto, nonostante la nebbia, era magnifico e passare il pomeriggio e  la sera in questo cottage è stato splendido!

La casa era bellissima, e la vasca fuori un paradiso! Abbiamo riempito tutta la vasca con l’acqua bollente a quasi 40°, e poi siamo stati li a sorseggiare vino immersi nella vasca e guardando i fiordi davanti a noi… ci sono posti magici in Islanda, e questo è stato uno di quelli!

E per terminare in bellezza, la sera abbiamo anche fatto un fantastico bbq!

Dopo giorni di camere spartane, bagni in comune (sempre comunque pulitissimi), e kilometri percorsi e tappe da vedere serrate, una sosta di mezza giornata a rilassarsi in un posto magnifico ci voleva proprio.

Perchè è vero che ci sono posti bellissimi e natura incontaminata da vedere, e bisogna certo avere una tabella di marcia serrata per vedere le cose se non si ha moltissimo tempo a disposizione, ma credetemi: i momenti piu belli della vacanza che ricordo sono legati a questi momenti di relax in mezzo alla natura dove ci siamo concessi del tempo per assaporare questa meraviglia e godercela: il bagno a mezzanotte nel fiume caldo di Reykjadalur, il bere vino in compagnia nella jacuzzi in questo cottage di fronte ai fiordi del Nord avvolti dalla nebbia, o il barbeque di salmone fatto in spiaggia a Borgarnes…. sono questi i ricordi piu belli di tutto il viaggio!

Se vuoi leggere tutti gli altri miei post sull’Islanda clicca qui!

 

DCIM100GOPRO

il nostro stupendo chalet nel fiordo del Nord


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

ISLANDA INFORMAZIONI UTILI ISLANDA SNAEFELLSNES ISLANDA BAGNI TERMALI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.