Intervista a Maurizio Amato

Intervista a Maurizio Amato, fondatore del gruppo Facebook "Amici dell'Islanda". Scopriamo assieme la sua storia e la sua passione per l'Islanda!

La mia amicizia con Maurizio Amato è nata a cavallo del mio viaggio in Islanda dell’anno scorso: non è facile trovare persone che siano cosi innamorate e appassionate di un luogo, e lui lo è di sicuro dell’Islanda. E da questa sua grande passione e amore incondizionato è nato il gruppo Facebook “Amici dell’Islanda”, che unisce oltre 5.000 persone con la passione per questo luogo fantastico.
Grazie a questa pagina ho avuto il piacere di Conoscere Maurizio, prima virtualmente su Facebook, poi anche di persona a Milano, ad un evento ovviamente dedicato al Grande Nord prima, e ad un aperitivo tra gli amici dell’Islanda dopo.

Da qui poi è nata la mia voglia di fargli alcune domande, e condividere poi con voi la sua intervista.

Intervista Maurizio Amato

Maurizio Amato, fondatore di “Amici dell’Islanda”


Ciao Maurizio! Finalmente un’intervista al creatore e alla mente del gruppo fb “Amici dell’Islanda”! Benvenuto! La prima domanda non può che essere la tua storia: come è nata questa tua passione per l’Islanda?

Fin da piccolo ho amato il nord attraverso i libri di geografia, i giornali ma soprattutto son stato sempre un gran divoratore di documentari.
Dentro di me mi son sempre sentito scandinavo..sara’ perché da sempre amo la natura con i suoi colori e con i suoi silenzi, gli animali con le loro diversità e il gran rispetto che ho sempre avuto per loro.
Nel 1991 una mia collega mi disse di aver visto un documentario stupendo sull’Islanda..e io il giorno dopo incuriosito andai nella prima agenzia viaggi che trovai e mi riempii di cataloghi e brochures.. da li a due mesi partii per l’Islanda . E’ stato come aver ricevuto un forte richiamo da madre natura …non ci pensai due volte e via, partii da solo!

Prima di visitarla per la prima volta, ti saresti mai aspettato che sarebbe nato un amore cosi forte per questo posto?

Sapevo dentro di me che il viaggio sarebbe stato unico e memorabile ma mai mi sarei aspettato che mi avrebbe colpito cosi tanto.
Feci 10 giorni e girai la costa sud e parte del  nord. Rimasi estasiato da tutto ma in particolare dalle cascate che sono ancora oggi l’aspetto della natura che più mi attrae.

Dalla tua passione per l’Islanda è nato il gruppo facebook “amici dell’Islanda” che ormai conta oltre 5.000 iscritti. Deve essere una gran bella soddisfazione! Parlaci di questa comunità!

Il Gruppo Amici dell’Islanda nasce nel 2009 con l’intento iniziale di costituire un viaggio tra appassionati. Il sogno finisce pero’ ahime’ molto presto , prima di tutto perche’ all’inizio trovare appassionati era molto difficile, secondo perché non è’ come ora che nel gruppo che crei puoi inserire tu le persone..ma solo gli interessati allora potevano richiedere l’iscrizione.
Decisi allora di cambiare la descrizione del gruppo  facendo riferimento a ‘tutti coloro che amano questa meravigliosa terra, che l’han visitata o che vorrebbero visitare‘. Da quel momento il Gruppo ha iniziato prima lentamente ma poi negli ultimi 4 anni a crescere notevolmente. Devo dire che alcuni episodi hanno contribuito in linea generale a far conoscere l’isola in modo particolare. La crisi finanziaria del 2008 con tutto lo strascico di notizie più o meno fondate della sua uscita prima degli altri …il 2010 con l’eruzione del Eyjafjallajökull e il blocco del traffico aereo europeo per giorni a causa delle ceneri sprigionate dal vulcano e , l’ormai altra recente eruzione del Bárðarbunga nel settembre 2014…tutto questo hanno in qualche modo contribuito a far conoscere meglio l’Islanda nel mondo.

Parliamo ora un po’ dell’Islanda: qual’è il tuo luogo del cuore?

Luogo del cuore senza alcun dubbio la laguna glaciale di Jokulsarlon. Un posto unico al mondo dove il paesaggio cambia ogni 15 minuti circa in quanto i blocchi di ghiaccio che si staccano dal ghiacciaio principale il Vatnajokull scendendo a valle formano questa laguna , ogni pezzo e’ diverso dagli altri, ogni luce e’ diversa, i ghiacci rimangono un po nella laguna per poi sciogliersi lentamente andare poi nel mare.
Un altro posto che posso dire mi è rimasto nel cuore è Hornstrandir, nei Fiordi Occidentali.
E’ un posto fuori dal mondo ma direi anche fuori dall’Islanda. A circa un’ora da Isafjordur si arriva in questa riserva naturale, completamente disabitata, nessuna strada, nessun sentiero , nessun punto di riferimento. Il paesaggio e’ composto da sassi di tutte le dimensioni, estese enormi di muschio tanta tanta neve un po’ dappertutto 365 gg all’anno.. Il vento ti fa compagnia sempre e cosi la pioggia.

Quello che colpisce e’ il solo rumore del vento che quelle poche volte che smette il silenzio diventa assordante. Il paesaggio e’ infinito , l’occhio non sa quali sono i confini, dove inizia e dove finisce quello che sta guardando. E’ un posto unico al mondo dove l’unico abitante e’ la meravigliosa Volpe artica che ho avuto il piacere di incontrare. Senza dubbio il mio secondo posto più bello d’Islanda.

Intervista a Maurizio Amato

Maurizio all’Ice Lagoon, il suo luogo del cuore


Tre consigli che ti senti di dare a chi sta per andare in Islanda per la prima volta?

1) programmare con largo anticipo
2) andare in estate e fare almeno il Ring dell’isola
3) fare tutto con calma senza correre senza fretta , l’Islanda va assaporata, amata , rispettata ….con i suoi tempi.

Aiutaci a scoprire Reykiavik: un posto per fare colazione, uno per cenare e uno per il dopo cena… spara!

Posto per fare colazione . Il mio preferito il Babalu’ in skólavörðustígur in pieno centro città
Cena senza dubbio al Saegreifinn – The Sea Baron , ristorante alla buona , a base di pesce ottimo!
Dopo cena: Dillon o Austur sempre in centro sul vialone principale!

Vista la tua passione per i luoghi freddi (Islanda, Svalbard, paesi nordici…) se dovessi vincere un viaggio per le Maldive, dì la verità, ci andresti malvolentieri?? 🙂

Un viaggio alle Maldive? Si lo farei perché il mondo e’ tutto bello da scoprire e non e’ solo nord, magari ci starei pochi giorni perché soffro molto il caldo
ma viaggiare e’ prima di tutto cultura e io amo conoscere.

Io ringrazio tantissimo Maurizio che mi ha dato l’opportunità di intervistarlo. La curiosità che avevo verso il suo grande amore per l’Islanda era davvero tanta!

Maurizio è diventato anche un mio caro amico, ed è stato il collante anche per nuove amicizie con persone appassionate della terra del ghiaccio e del fuoco come me!

Se volete, qui di seguito potete vedere anche un’intervista che Maurizio ha rilasciato nell’estate 2016 ovviamente mentre era in Islanda, all’interno dell’Harpa!

Alla prossima!


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

ISLANDA INFORMAZIONI UTILICAPO NORD#24 FOTO ISLANDA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.