Musei gratis a Roma: guida e informazioni per visitarli gratuitamente

Musei gratis a Roma: se state pianificando un week end a Roma, date un occhio anche a quando andarci per poter cosi entrare gratis in moltissimi musei della città!

Roma è una bellissima città dove non si ha mai abbastanza tempo per scoprirne le meraviglie e la storia. E’ un vero e proprio museo a cielo aperto questa città!

Oltre a ciò, aggiungeteci anche che ha alcuni dei musei più belli ed importanti del mondo, e ecco che la visita nella capitale si fa assolutamente imperdibile!

Se state pianificando un week end a Roma, e volete andare a visitare alcuni musei, sappiate che a Roma i musei sono gratis in determinati giorni del mese: prendete nota di queste info, per poter così approfittarne!

Unica condizione: svegliarsi presto la mattina e mettersi in fila prima dell’apertura: a Roma ci sono milioni di turisti, e come noi, tutti vorranno entrare a vedere queste meraviglie gratuitamente!

Ecco alcuni consigli e informazioni per poter visitare i musei gratis a Roma, per poter risparmiare qualcosa! Di musei e luoghi ad ingresso gratuito in determinati giorni e orari ce ne sono davvero tantissimi a Roma, in questo post vi segnalo i principali 5 che a mio avviso devono essere visti almeno una volta nella vita, a maggior ragione se poi gratuitamente:


musei-vaticani-gratis

I musei Vaticani sono visitabili tutti i giorni, ma dato anche il costo del biglietto elevato (16€+ eventuale prevendita se si acquistano online), se capitate a Roma l’ultimo week end del mese, è bene sapere che potete visitarli gratuitamente la domenica mattina.

Ovviamente, dovrete andare ai musei di buon’ora: se già normalmente c’è una fila perenne per entrare, provate a immaginare la fila che ci sarà il giorno dell’ingresso gratuito!! Io e Fulvio abbiamo approfittato una volta di questa entrata gratuita, e siamo arrivati ai Musei Vaticani la mattina presto alle 8.30 (mezz’ora prima dell’apertura): mi ricordo che avevamo già una bella fila davanti a noi (che già girava l’angolo, se siete pratici e capite che vuol dire). Quindi, se volete entrare ai Musei Vaticani Gratis, mettete in conto di stare li al massimo alle 9 di mattina (ma vi consiglio anche prima!): se arrivate per le 10 secondo me non riuscirete mai a entrare, tenendo anche conto che chiude alle 12.30.

Orari di apertura: Dal lunedì alla sabato dalle 9.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 16.00). Ultima domenica del mese dalle 9.00 alle 14.00

Costo del biglietto: Il biglietto costa 16€ (intero) e 8 € (ridotto). Se si acquista online, evitando cosi le code all’ingresso, ci sono ulteriori 4€ di prevendita.

Quando è gratis: E’ possibile visitare i Musei Vaticani GRATIS l’ultima domenica del mese, dalle 9 alle 14.


musei-gratis-roma-colosseo

Sua maestà il Colosseo! Il monumento forse più famoso di Roma, è spesso ammirato solo dall’esterno e quasi mai dall’interno: ammetto che anche io l’ho visitato solo una volta all’interno quando ero piccola e  pur tornando a Roma spessissimo, mi limito sempre ad ammirarlo solo da fuori, complici anche le lunghe file per entrarvi.

Mi sono ripromessa di andarci una volta dentro con Fulvio, e di sicuro sarà una prima domenica del mese, quando l’anfiteatro Flavio ha l’ingresso libero per tutti.

Anche qui, come per i musei Vaticani, vale la regola che prima arrivi e meno coda dovrai fare: ipotizzando che il Colosseo apre alle 8.30 di mattina, bisogna arrivare presto per poter visitarlo senza troppa coda.

Ma è da non perdere!

Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 8.30 fino al tramonto, a seconda dei mesi.

Costo del biglietto: Il biglietto costa 12€ (intero) e 7.50 € (ridotto). Il biglietto è valido per 2 giorni (dal primo utilizzo) e permette l’ingresso a Colosseo, Foro Romano e Palatino.

Quando è gratis: La prima domenica del mese.


musei-gratis-roma-caracalla

Le Terme di Caracalla sono un altro dei luoghi visitabili gratuitamente una volta al mese, la prima domenica del mese, e sono da vedere almeno una volta.

Progettate e iniziate dall’imperatore Settimio Severo, furono completate dal figlio Caracalla nel 216 d.c. Potevano servire quotidianamente fino a 8.000 persone (8.000!!!!! vi rendete conto?!?!) e vantano una grandissimo numero di opere d’arte, molte delle quali ancora visibili.

Certo, non è tra le cose più famose e visitate di Roma, ma queste terme hanno un loro fascino tutto particolare e il poterle visitare una volta al mese gratuitamente e per di più con anche un’audioguida in grado di spiegare cosa si sta vedendo, è di sicuro un’occasione da non perdere!

Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 9.00 fino al tramonto, a seconda dei mesi.

Costo del biglietto: Il biglietto costa 6€ (intero) e 3€ (ridotto). Il biglietto è valido per 6 giorni (dal primo utilizzo) e permette l’ingresso alle Terme di caracalla, alla Villa dei Quintili ed al Mausoleo di Cecilia Metella.

Quando è gratis: La prima domenica del mese.


musei-gratis-a-roma-maxxi

Merita di sicuro una visita anche il MAXXI, il il museo d’arte contemporanea progettato da Zaha Hadid, archistar irachena da poco scomparsa, famosa anche per il progetto Citylife di Milano.

Questo museo merita una visita anche solo per la sua struttura architettonica, visto che anche l’involucro (oltre al contenuto) è un’opera d’arte in sè.

La mostra permanente, che si trova nella Galleria 4, è Collezione Maxxi: è ad ingresso libero dal martedì al venerdì, dalle 11 alle 19, mentre la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito anche alle mostre temporanee.

Leggendo i commenti in rete, sembra che sia molto più interessante l’architettura e la struttura del museo che le mostre in sè… ragione in più per andarci durante le aperture gratuite evitando di spendere 12€ per il biglietto di ingresso. Prima di andare ricordatevi di scaricare l’app del Museo per avere informazioni su tutte le opere.

 Orari di apertura: da martedi a domenica, dalle 11 alle 19.

Costo del biglietto: Il biglietto costa 12€ (intero) e 3€ (ridotto). 

Quando è gratis: La prima domenica del mese.


musei-gratis-a-roma-galleria-borghese

La galleria Borghese è un bellissimo museo all’interno di Villa Borghese che racchiude al suo interno capolavori rinascimentali che meritano di essere visti almeno una volta nella vita.

Questo museo  è un autentico scrigno di tesori artistici, frutto del collezionismo del Cardinale Scipione Borghese, che nei primi del 1600 fece costruire questa villa proprio per collocarvi la sua raccolta. Imperdibile la serie di sculture realizzate per il cardinale dal giovane Gian Lorenzo Bernini (Enea, Il ratto di Proserpina, Apollo e Dafne, e il David) che sembrano volerci invitare a partecipare alle loro vicende, l’Amor Sacro e Amor Profano di Tiziano, i capolavori di Caravaggio e la mirabile Principessa Paolina Borghese, sorella prediletta di Napoleone, ritratta dal Canova come Venere Vincitrice.

L’ingresso normalmente costa 20€, più 2 € di prenotazione, mentre la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito, sempre tramite prenotazione obbligatoria e a pagamento di 2€.

 Orari di apertura: da martedi a domenica, dalle 09 alle 19.

Costo del biglietto: Il biglietto costa 20€ (intero) e 13.50€ (ridotto). La prenotazione è obbligatoria sembre, e costa 2 €

Quando è gratis: La prima domenica del mese, previa prenotazione obbligatoria (costo 2€) al numero 06 32810.


Questi sono i 5 principali luoghi/musei dove secondo me vale la pena andare e fare un po’ di fila per entrare gratuitamente.

Certo, preparatevi a fare un bel po’ di fila, ma alla fine pensate che quello che risparmierete in biglietto d’ingresso lo potrete poi investire in una buonissima trattoria romana DOC!


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

roma new york musei gratis milano musei rgatis

  1. francesca says:

    interessantissimo, grazie!!!
    Di sicuro ne approfitteremo per Galleria Borghese, visto anche il costo alto del biglietto che ci ha sempre un po’ scoraggiati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.