Alla scoperta dell’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba è una perla dell’arcipelago toscano, un’isola in cui andare almeno una volta (possibilmente non in agosto, per evitare la folla tremenda) per trascorrere qualche giorno di mare e buon cibo.

Ecco qualche dritta da “insider”, per farvi scoprire spiagge, luoghi e ristoranti che magari, se non conoscete bene l’isola, non scoverete mai!

COME ARRIVARE ALL’ISOLA D’ELBA

L’isola d’Elba, pur vicinissima alla terraferma, ha bisogno di almeno 1 ora di traghetto.

Da Piombino partono tutti i giorni tantissimi traghetti, con ben 4 compagnie che operano su questa tratta.

Si possono prenotare e acquistare i biglietti direttamente online e trovare facilmente differenti soluzioni di orari per i traghetti in partenza da e per l’Elba.

SPIAGGE

Alla scoperta dell’Isola d’Elba

Spiaggia di Sansone

Iniziamo dalle spiagge: ce ne sono tantissime, ma le più belle secondo me sono queste:

Spiaggia di Sansone: bellissima spiaggia con ghiaia bianchissima. Per arrivarci bisogna camminare per circa 15 minuti in un sentiero abbastanza tortuoso che scende a mare dalla strada provinciale per l’Enfola. È bellissimo stare seduti a riva a sentire il rumore delle onde che arriva sulla ghiaia…..  musica per le orecchie!

Un piccolo consiglio? In 10 minuti si può raggiungere dalla spiaggia una piccola secca… andateci e portate con voi un po’ di pane: vedrete qualunque tipo di pesce in una quantità incredibile!

Inoltre sulla spiaggia si può noleggiare una canoa e andare verso Enfola: si vedranno paesaggi bellissimi e si passera sotto anche archi di roccia!

Spiaggia di Terre nere: una delle spiagge più famose di tutta l’isola, è una spiaggia nerissima ma piena di brillantini. Se si passa oltre la sabbia nera, si arriva poi a delle rocce bianchissime piatte, che sono super comode per sdraiarsi ed anche per entrare in acqua! Dietro la spiaggia c’è un laghetto verdissimo con un canneto: io ci ho anche fatto il bagno, ma poi mi hanno detto che quel laghettino è pieno di serpentelli di mare: se ci penso che ci sono stata dentro, mi sento male, quindi fate attenzione, a vostro rischio e pericolo!

Sott’acqua, inoltre, in mezzo alla baia, andate a scovare la vecchia ruotona della miniera, piena di flora e fauna marina: non perdetevela, basta una semplice maschera!

Alla scoperta dell’Isola d’Elba

Spiaggia di Sant’Andrea

Spiaggia di Sant’Andrea: arrivati sulla spiaggia, non fermatevi li ma proseguite verso gli scogli in fondo a sinistra: è la parte della spiaggia meno affollata, più bella, e con scogli tondeggianti assolutamente comodi in cui stendersi! Il mare, essendo scogli, ovviamente è stupendo: tenete però in considerazione che non è proprio facilissimo entrarne e uscirne!

Spiaggia di Istia: spiaggia perfetta per famiglie con bambini piccoli: ha alle spalle della spiaggia una mega pineta che diventa il parcheggio dei passeggini dopo pranzo. Bella l’acqua, spiaggia di sassolini piccini e a tratti sabbia, con baretto sulla spiaggia.

Oltre alle spiagge, ci sono 2 luoghi che meritano assolutamente di essere visitati:

Il Santuario delle farfalle che si trova sul Monte Capanne, è un luogo magico dove andare in estate per ammirare tantissime farfalle: lungo i circa due chilometri di sentiero, oltre 50 cartelli illustrano quasi tutte le specie di farfalle che possono essere osservate e le principali caratteristiche ambientali e biogeografiche che rendono questo luogo così importante per questi animali.

Un altro luogo da vedere, soprattutto in primavera prima di giugno, è l’oasi delle orchidee selvatiche, sul promontorio del Monte Calamita. Dopo aver visto le orchidee, il mio consiglio è quello di fare un giro del monte in bici e scendere lungo il percorso in varie spiagge, dove vi assicuro che troverete pace e tranquillità anche in estate!

RISTORANTI

Ma dove andare a mangiare?

Questi ristoranti, collaudatissimi, sono assolutamente da provare:

Il Gallo Nero a Capoliveri: in questo ristorante fanno un ottimo caciucco all’elbana e spaghetti con astice, nonché pasta con i granchietti, che è proprio tipica della zona: certo, una faticaccia pulire tutti i granchietti, ma che bontà!!!

Il Koala : si trova sulla strada che da Capoliveri va a capo perla: i proprietari sono veneti e fanno un mix di cucina veneta e elbana, molto particolare e sono simpaticissimi! Il valore aggiunto? La vista stupenda sulla pianura sotto al monte di Capoliveri se si va al tramonto!

Conte Domingo

Conte Domingo

Il Conte Domingo: perfetta location romantica dove dichiarare amore eterno alla propria dolce metà, questo non è un ristorante sul mare, ma direi quasi dentro il mare! Posto indescrivibile per bellezza, ovviamente dà il meglio di se al tramonto! Si mangia bene ed il prezzo è rapportato sia alla qualità del pesce che alla bellezza del posto (alto), ma d’altronde se si vuole una vista mozzafiato, bisogna pur essere disposti a pagare un sovrapprezzo!

Aperitivo dalla Paola, proprietaria del controvento, a Capoliveri in piazza, fa da mangiare benissimo e inventa cocktail nuovi ogni anno: quest’anno da provare assolutamente il Mediterranean Breeze, col quale ha vinto anche un premio l’anno scorso, a base di erbe aromatiche della macchia mediterranea, basilico e cetriolo (si lo so che detta così sembra più un contorno, ma vi assicuro che è buonissimo!!!).

La Botte Gaia a porto azzurro: ristorante di qualità eccelsa, quasi a livello dei ristoranti stellati, ma con conto ovviamente rapportato: alto.

Quindi, non resta altro che prenotare il proprio soggiorno per questa isola stupenda.

D’altronde, se Napoleone l’ha scelta per il suo esilio, un motivo ci sarà!

 


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

roma provenza 3 giorni
  1. Bellissima l’Elba, la spiaggia di Sansone mi è rimasta nel cuore! Io l’ho visitata lo scorso anno e mi è piaciuta così tanto e ho convinto i miei genitori a passarci le ferie! Risultato? Ora loro si trovano lì, mentre io sono a casa a lavorare e patire il caldo -.-

    La Botte Gaia è sublime: io ci ho mangiato l’anatra all’arancia e ogni tanto ci ripenso da quanto era buona 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.