Una gita alle Isole Borromeo

L'Italia è un paese ricco di meraviglie e di posti incantati, molto spesso anche poco conosciuti, e per questo da visitare e scoprire. Questo è il caso delle Isole Borromeo, sul Lago Maggiore davanti a Stresa.

È qui che portiamo di solito i nostri amici che ci vengono a trovare: tutti chiedono sempre di andare sul lago di Como (sarà per l’effetto Clooney?!?!), ma noi li portiamo sempre qui alle Isole Borromeo, e rimangono sempre tutti a bocca aperta per la bellezza di queste isolette.

borromee-isola-bellaIl punto di partenza per raggiungere le Isole è Stresa, che si affaccia elegante sulle rive del Lago Maggiore, offrendo scorci meravigliosi. Questa città è sempre stata (e continua a essere) meta privilegiata di villeggiatura delle famiglie nobili e benestanti di Milano e della Lombardia (ma anche di orde di tedeschi), e non si fa fatica a capirne il motivo: basta ammirare le splendide ville e palazzi in stile liberty che sorgono sulle pendici del Mottarone e lungo la riva del lago.

Le isole Borromeo, di proprietà della famiglia Borromeo, sono quattro: Bella, Madre, dei Pescatori e di S. Giovanni (l’unica non visitabile, ma famosa perché qui visse Arturo Toscanini).

L’isola Bella, chiamata così da Carlo III Borromeo nel XVII secolo in onore della moglie Isabella D’Adda, è interamente occupata dal Palazzo Borromeo, costruito in puro stile barocco nel XVII secolo. Si può accedere a pagamento sia al palazzo (molto belle le grotte) che ai giardini, formati da terrazze sovrapposte, la cui terrazza più famosa è la “terrazza delle rose”. Noi essendoci andati a metà maggio, abbiamo trovato un’esplosione di rose in piena fioritura … stupende!

isola dei Pescatori

isola dei Pescatori

L’ isola dei Pescatori, chiamata anche isola Superiore, è invece un’isola molto meno “nobile”, ma non per questo meno interessante da visitare: è l’unica ad essere stabilmente abitata, anche se da solo una cinquantina di abitanti. È un piccolo paese circondato dall’acqua: una piazzetta, vicoli stretti e case a più piani con lunghi balconi che servivano ad essiccare il pesce. In poco tempo si può girare interamente, fermandosi come abbiamo fatto noi in qualche panchina perdendosi a guardare il lago.

L’isola Madre, infine è la più grande ed è un vero e proprio “giardino botanico”.  Dalla primavera all’estate è una continua fioritura: azalee, rododendri, camelie, pergolati di glicine.  Potrete trovare piante di cedri e limoni e molte piante esotiche. Sull’isola c’è anche un palazzo del 16° secolo che contiene diverse collezioni di bambole e di porcellane ed una esposizione di teatrini di marionette.apertura_Borromeo_Isola-Bella_1409_m

Queste quattro isole nascondono al loro interno delle meraviglie inimmaginabili, degne di essere viste almeno una volta nella vita. Se non le conoscete è giunto il momento di pianificare una bel viaggetto per andare a scoprirle!

INFO UTILI:

Di solito andando in giornata, è difficile visitarle tutte, e normalmente noi andiamo all’Isola Bella, in modo da visitare sia il palazzo che i giardini terrazzati, e l’Isola dei Pescatori. Le barche da Stresa partono praticamente a ciclo continuo!

Sito web compagnia di navigazione lago Maggiore: www.navigazionelaghi.it.

Sito web delle isole borromeo: www.isoleborromee.it

Ingressi palazzo e giardini Isola bella: 15€ – info su questo sito


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

roma5 cose da NON fare se visiti Milanoparigi insolita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.