Berlino in 3 giorni

Berlino non è la classica città piena di monumenti, è una città quasi segreta, da girare e scoprire piano piano. Stai per visitare questa città? Sappi che tornerai a casa dicendo o che è stupenda o che non ti è piaciuta per niente… difficilmente dirai “sì, carina….”. Infatti non mi è mai capitato di sentire la gente che l’ha visitata parlare di Berlino in maniera neutra: o la ami o la odi.

Questa mattina un mio amico mi ha chiesto consigli su cosa vedere e fare a Berlino, e mi sono resa conto che non avevo mai scritto nulla su questa bellissima città, in cui mi ero anche trasferita per lavoro per un breve periodo dopo la laurea.

Che dire di Berlino? Berlino è una città in eterno cambiamento, capita a chi la visita e ci torna dopo anche solo due mesi di trovare le cose diverse da come se le ricordava…. Continua a cambiare, evolversi, trasformarsi.

Berlino non è la classica città piena di monumenti, è una città quasi segreta, da girare e scoprire piano piano.

Stai per visitare questa città? Sappi che tornerai a casa dicendo o che è stupenda o che non ti è piaciuta per niente… difficilmente dirai “sì, carina….”. Infatti non mi è mai capitato di sentire la gente che l’ha visitata parlare di Berlino in maniera neutra: o la ami o la odi.

Bene, ma cosa fare, cosa vedere, dove andare per scoprire questa capitale così affascinante, soprattutto se si hanno solo pochi giorni a disposizione? Ecco i miei consigli:

Berlino in 3 giorni - Porta di Brandeburgo

Berlino in 3 giorni – Porta di Brandeburgo

PORTA DI BRANDEBURGO

Simbolo della città, ai tempi del Muro era l’emblema della divisione delle due Germanie mentre, dopo la caduta del Muro, è diventata la rappresentazione della Germania unita. Progettata nel 1791 da Carl Gotthard Langhans, è l’unico esemplare sopravvissuto della cinta muraria di cui era la via di ingresso in città. Dodici colonne sorreggono ancora oggi la famosa porta sormontata dalla Quadriga, dea della Vittoria, al comando di una carrozza con quattro cavalli.

REICHSTAG 

Attraversando la porta di Brandeburgo, si arriva al Reichstag, sede del Parlamento Tedesco dal 1999. Il Reichstag merita assolutamente una visita, se non altro per la cupola in vetro, raggiungibile con un ascensore, opera dell’architetto inglese Lord Norman Foster. Se prima bastava andare e fare la fila, ora è necessaria la prenotazione in anticipo, sebbene gratuita, sul sito online:  https://visite.bundestag.de/BAPWeb/pages/createBookingRequest.jsf?lang=en

Berlino in 3 giorni

in cima alla cupola del Reichstag

Berlino in 3 giorni

Il muro

EAST SIDE GALLERY

Un mix di arte e storia alla East Side Gallery di Berlino. Dal 1989, la maggior parte del Muro che divideva la città venne abbattuto. Tuttavia, lungo la Mühlenstraße ne rimase in piedi un tratto lungo 1,3 km. È quella che divenne la galleria all’aria aperta di numerosi artisti provenienti da ogni parte di mondo. 106 murales colorati inneggiano all’ottimismo, alla felicità, al senso di cambiamento. I più famosi sono il Test the Best di Birgit Kinder, che rappresenta un’automobile Trabi che sfonda il Muro, e Il Bacio mortale di Dimitrij Vrubel, che ritrae Erich Honecker e Leonid Breznev mentre si baciano appassionatamente. Vi divertirete sicuramente a percorrere questa via e a immortalare le vostre opere preferite!

Per raggiungerla, la fermata della metro è Warschauer (tra l’altro lì di fianco potete vedere il palazzo della BASF ag in cui lavoravo!). Indirizzo: Mühlenstraße 1 – 10243 Berlin Friedrichshain – Metro Warschauer

MEMORIALE DELL’OLOCAUSTO

Berlino in 3 giorni -Memoriale dell'Olocausto

Memoriale dell’Olocausto

A pochi passi dalla Porta di Brandeburgo, in pieno centro città, si trova il Memoriale sull’olocausto, il più grande mausoleo al mondo alle vittime della Shoah dopo quello di Israele. 2711 blocchi di cemento rettangolari sono posti su una superficie ondulata, a creare un effetto claustrofobico di grande intensità e partecipazione emotiva: i vari blocchi da fuori sembrano di altezza simile, anche se in verità hanno altezze diverse (da 20 cm a 4 metri di altezza), e sono realizzate secondo il progetto per disorientare e rappresentare un sistema teoricamente ordinato, che fa perdere il contatto con la ragione umana in una solitudine che crea angoscia. Se avete tempo, visitate anche la mostra sotterranea del centro informativo (tutto gratuito).

Indirizzo: Cora-Berliner-Straße 1 – 10117 Berlin Tiergarten

CHECKPOINT CHARLIE 

Un importante simbolo della Guerra Fredda, il Checkpoint Charlie era un noto posto di blocco sul confine tra i settori, dal 1961 nel Muro di Berlino. In funzione fino al 1990, collegava il settore di occupazione sovietico (quartiere di Mitte) con quello americano (quartiere di Kreuzberg). Era situato sulla Friedrichstraße, all’altezza dell’incrocio con Zimmerstraße. Vi era ammesso il passaggio solo di militari delle forze alleate, di diplomatici e di quei cittadini stranieri che avevano il diritto di andare da una parte all’altra di Berlino dal 1961 al 1990. Ora qui potete trovare una guardiola dell’esercito americano ricostruita nei minimi dettagli e un cartello che recita “State lasciando il settore americano”. Se vi avvicinate alla guardie, per una foto con loro, sappiate che vi chiederanno un’offerta!

Indirizzo: Friedrichstraße 43-45 – 10969 Berlin Kreuzberg – Metro Kochstraße

PERGAMON MUSEUM 

Questo è stato il primo museo che ho visitato in questa città quando mi ci sono trasferita ed è quello che più mi è rimasto nel cuore. Questo bellissimo museo archeologico raccoglie opere provenienti dall’Impero Romano, dall’Antica Grecia, dal Medio Oriente e perfino da Babilonia. Considerate almeno 3 ore per l’intera visita.

Indirizzo: Bodestraße 1-3 – 10178 Berlin Mitte – ingresso €12

LA TORRE DELLA TELEVISIONE

Con la porta di Brandeburgo, la Torre della Televisione è uno dei simboli di Berlino. Alta 368 metri, la noterete appena avrete messo piede in città. È possibile salire in cima alla torre e vedere tutta la città dall’alto (biglietto €11).

Indirizzo: Panoramastraße 1° – 10178 Berlin MITTE – metro Alexander Platz

Queste sono secondo me le cose più importanti da visitare in questa città con poco tempo a disposizione, anche se il modo migliore di vederla e viverla è prendere e girare a caso, scoprendo tutto per caso. Armatevi solo di un bel paio di scarpe comode con cui macinare chilometri: Berlino è immensa (quasi 10 volte Parigi) e solo percorrendo la Friedrichstrasse vi ritroverete a camminare per ben 3.5 km!

Berlino in 3 giorni

In ultimo, per mangiare, non potete non fermarvi in un chiosco per un kebab: la comunità turca qui è davvero forte e i loro kebab sono fenomenali!

Dopocena, i quartieri più vivaci e frequentati sono gli Hackesche Höfe nella zona di Mitte, Osthafen (il Porto Est) e Piazza Kollwitzplatz, il vecchio quartiere operaio.

Vi accorgerete comunque di quanto questa città sia economica, sia per dormire che per mangiare e soprattutto bere (con le birre ad 1 euro!

Quindi su, forza, andate su skyscanner a vedere i prezzi dei voli, e non ve ne pentirete!

PS: una cosa che non potete assolutamente perdervi se andate a Berlino, è una passeggiata al Tempelhof Park, un ex aeroporto cittadino riconvertito in parco! Leggete questo altro post sul  Tempelhof Park


TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

AMBURGONEW YORKBERLINO tempelhof park

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.