New York City - consigli utili per visitare la Grande Mela

Ho cercato di posticipare il piu possibile il post su New York, ma dopo averlo dribblato per più di due anni, eccomi pronta a scrivere qualcosa su questa città e a gettarmi addosso le ire di tutti i fan della Grande Mela.

New York

New York

Perché ci ho messo così tanto a scriverlo? Bhè, perché a me NY non ha fatto impazzire, non la annovero tra le città da vedere assolutamente nella vita, non la ritengo cosi “WOW” come la descrivono tutti.

Sono io che sono anormale?

O sono le persone che si standardizzano troppo nel luogo comune che NY è fighissima e quindi assolutamente fantastica e DVAUVNV (da vedere almeno una volta nella vita)?!?!?

Non lo so, non sono riuscita ancora a darmi una risposta in merito.

La prima volta che ho visto New York è stato credo nel 2001, quando ero andata a trovare Emilie, una mia cara amica che stava facendo un semestre universitario nel Maryland.

Con la scusa di andarla a trovare, ci siamo fatte un bel giro da Boston fino a Washington, passando appunto x NY, Atlantic City e Philadelphia. Già li, ero rimasta sorpresa dalla bellezza di Boston e D.C. (magari più avanti vi scriverò anche di queste città), mentre NY mi aveva lasciata un po’ cosi… si bella, ma nulla di eccezionale.

New York

New York

I palazzi sì è vero sono alti, ma non cosi tanto da non vederne il cielo. Le strade sì è vero sono trafficate, ma non cosi tanto di più rispetto a Roma o Milano. Insomma, carina, voto 6+, ma nulla di che.

Ma tornata a casa ci ho ben pensato e mi sono chiesta: “Possibile che a tutti New York faccia impazzire e invece a me ha lasciato quasi indifferente?

Cosi 2 anni fa quando io e Fulvio abbiamo organizzato il viaggio on the road negli States dell’ovest, abbiamo deciso di terminare il giro con una mini tappa di 4 giorni nella Grande mela.

E diamogliela questa seconda chance!

Ebbene, anche sta seconda chance è stata un po’ sprecata… rimango della mia opinione: è carina, bella da visitare, ma non così fenomenale e strabiliante come spesso molti la descivono.

New York Apple store

New York – apple store

Quindi se dovessi io consigliarvi cosa vedere negli States vi direi la multietnica San Francisco, i bellissimi Parchi dell’Ovest, Las Vegas con il suo kitsch cosi bello, l’europea Boston, la bellissima ed elegantissima Washington… e poi, solo dopo che avrete visto questi splendidi posti, se vi avanza tempo e denaro, allora ok, andate pure a New York!

Fatta questa premessa che mi sembrava doverosa, ecco a scrivere cosa fare e non fare secondo me a NY.

Innanzitutto scordatevi di poter dormire bene a poco. Noi abbiamo speso 100$ a notte in 2, ma siamo finiti in una bettola sulla 107th… (se volete provare per credere, l’hotel è il Morningside Inn, andate a cercarlo su Google!).

Volete un hotel carino, pulito, e in zona abbastanza centrale? Bene, sappiate che dovete sborsare sui 250 $ a notte!

(PS: all’epoca di questo post, ancora non esisteva AirBnB, quindi ora forse questa affermazione non vale più, poiché con airbnb si riesce a trovare soluzioni davvero carine e pulite a prezzi abbastanza contentuti)

E ora via, ecco alcuni dei Must se si va nella grande mela:

Statua della Libertà:

Assodato che sulla Statua della libertà non ci si può più salire da anni, inutile spendere soldi per arrivare sull’isoletta. Noi abbiamo optato per lo Staten Island Ferry, un battello che si prende con la tessera della metropolitana. Ti fa fare un bellissimo giro della baia di circa un’ora, con arrivo a Staten Island. Arrivati sull’isoletta, visto che non c’è niente nei paraggi del molo, il mio consiglio è di reimbarcarvi sul battello e tornare in città. Riuscirete a vedere la statua della libertà da tantissime angolazioni, e per di più gratis!!!

Il ferry parte da Lower Manhattan nel molo South Ferry, vicino a Whitehall Circle, nella punta più settentrionale di Manhattan nei pressi di Battery Park.

New York skyline della città dallo Staten Island Ferry

New York – skyline della città dallo Staten Island Ferry

Empire State Building:

Vista la coda chilometrica fatta la prima volta che sono stata a NY, abbiamo optato per acquistare on line i biglietti x salire in cima all’Empire. Siamo saliti di sera, per vedere la città illuminata dall’alto. Che dire, effettivamente fa un bell’effetto vedere tutta Manhattan illuminata, e ci si passa senza rendersi conto un bel po’ di tempo cercando di fare le foto piu belle possibili da poter cosi far vedere con orgoglio agli amici! (difficilissimo farle di notte, visto che non puoi portare con te il trepiede!).

Salire all’86° piano costa circa 20 dollari, ma secondo me ne vale la pena.

New York

New York Skyline dall’Empire State Building

Central Park:

Bhe, anche chi non l’ha mai visto ormai lo conosce, dopo averlo visto al cinema o nei vari telefilm. È il polmone verde di NY, gigantesco da visitare e comunque bellissimo. È un’oasi all’interno del caos cittadino.Da visitare lo Strawberry Fields Memorial, dedicato a John Lennon, ed i laghetti dai quali si gode di un bellissimo skyline della città.

Times Square:

Uno dei maggiori incroci di New York, è il posto più visitato al mondo, con più di 39 milioni di visitatori all’anno. E’ l’incrocio tra la Broadway e la Seventh Evenue. A me è piaciuto stare lì in mezzo, trovare un posto a sedere e stare a vedere la gente che passava, di tutte le età e di tutte le razze. Bellissimo!

New York

New York

China Town:

Da farsi un giro, anche solo x comprare qualcosa in uno dei mille negozi che vendono borse, orecchini, magliette in Canal Street. e poi bisogna addentrarsi in una delle piccole viettine e fermarsi a vedere le anatre laccate appese nelle vetrine sudice dei loro ristornati… bleah!!!!!

Attaccata a China Town c’è anche Little Italy. Visto che siete in zona, fateci un giro, e non spaventatevi per i prezzi dei negozietti di alimentari italiani!!! Troverete anche tanti camerieri che cercheranno di farvi entrare nei loro ristoranti a mangiare… ti pare che vado  a New York per andare in un locale italiano a mangiare pasta?? 😀

New York

New York

Ponte di Brooklyn:

New York

New York

Il più celebre tra i ponti newyorchesi è indubbiamente quello che collega Manhattan a Brooklyn attraversando l’ East River. Primo ponte al mondo costruito in acciaio e a lungo il ponte sospeso più lungo al mondo.

Noi siamo arrivati a Brooklyn in metro e poi ci siamo fatti il ponte a piedi tornando verso Manhattan. Assolutamente da stare attenti su dove si cammina! Se si sta nella corsia ciclabile, i ciclisti non avranno alcuna remora a venirvi addosso!!! Se riuscite, andateci all’alba o di notte, per ammirare Manhattan da lontano illuminata!

New York Ponte di Brooklyn

New York Ponte di Brooklyn

Sex and the City:

la casa di Carrie!

la casa di Carrie!

Menzione speciale va alle amanti di Sex and the Ciy. Lasciando perdere i tour a pagamento che spillano solo soldi, si può benissimo trovare da sole come ho fatto io i focal point della serie tv.

Sono riuscita a trovare la casa di Carrie (66 Perry Street) e sono anche entrata a sbirciare dentro il famosissimo e bellissimo Buddakan. Stupendo!!!

Se siete interessati poi alle varie location di altri film e telefilm girati a NY, potete leggere questo post sui set cinematografici di New York.

Bene, credo di aver scritto le cose essenziali da vedere.

 

Musei:

Come al solito nei miei viaggi, i musei non li ho neanche presi in considerazione.

Ma se siete dei fanatici dell’arte, sappiate che i musei più importanti (il Moma, il Guggheneim, il Metropolitan e la Frick Collection ad esempio) possono essere visitati quasi gratis.

Per saperne di più su come entrare nei musei di New York gratis potete leggere questo altro post cliccando qui.

Spero di non essere stata troppo critica nei confronti di questa città e non me ne vogliate!

 Ma mi sa che comunque ci tornerò… non c’è due senza tre!!!


seguici-su-facebook

TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

new york musei gratis PARCHI usa SAN FRANCISCO (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.