Seychelles - racconto di viaggio

Racconto di viaggio: un paradiso chiamato Seychelles

Era da anni, forse da sempre, che sognavo di andare su una spiaggia tropicale, di sabbia bianchissima, palme e mare cristallino, dove non fare altro che rilassarmi, prendere il sole e leggere qualche libro tipo Harmony.

Ecco, le Seychelles sono questo e molto di più ancora. Non ho termini di paragone con altri posti paradisiaci, poiché non sono stata né alle Maldive, né ai Caraibi, ma ho come l’impressione che le Seychelles siano al di sopra di tutto!

seychelles racconto di viaggio

rido ma in verità me la sto facendo addosso!

Come posso dirlo? Bhè, già solo per il fatto che mi siano piaciute anche appena atterrati a Mahè, con un acquazzone tropicale di quelli mai visti, dove l’acqua viene giù dal cielo a secchiate, la dice lunga su che posto magnifico sia!

Atterrati a Mahe con volo Emirates proveniente da Dubai, dove eravamo stati x 24 ore cercando di vedere quanto più possibile, ci siamo ritrovati appena scesi dall’aereo con un mega acquazzone!

Per raggiungere l’isola di Praslin, dove si trovava il nostro resort,  poi abbiamo dovuto prendere un trabiccolo volante da 10 posti per 15 minuti, esperienza che, se mai torneremo, eviteremo accuratamente! Mi ero sempre rifiutata infatti di salire su qualsiasi mini aereo a elica, perché mi fanno paura e mi danno l’idea di schiantarsi in mare da un momento all’altro, e davvero non so perché mi ero fatta convincere a prenderli al posto di un più tranquillo traghetto!

Vabbè, aerei traballanti a parte, la vacanza è stata magnifica.seychelles racconto di viaggio

Bene, cosa dire delle Seychelles? Mi immaginavo una vacanza all’insegna della pigrizia e di poco altro, solo io, Fulvio, spiaggia, bagno, stop. e invece tutto si può dire tranne che sia stata una vacanza all’insegna della monotonia! di cose da fare troppe che ne sono!

seychelles racconto di viaggio

gita tra le mangrovie

Seychelles racconto di viaggio

chi somiglia a chi??

Noi, dopo i primi due giorni di tempo incerto con acquazzoni tropicali di ore e ore, abbiamo iniziato a visitare questi splendidi posti dall’isola di Curieuse, la famosa isola delle tartarughe, disabitata ma piena zeppa di tartarughe di terra giganti! Dopo aver passato un po’ di tempo con loro e aver anche ammirato come dolcemente e teneramente copulano, abbiamo attraversato l’isola a piedi in mezzo a mangrovie piene zeppe di granchi velocissimi,  per poi arrivare nella spiaggia di San Josè, dove dopo un bagno nell’acqua cristallina abbiamo fatto un bel barbecue tutti assieme! Dopo la bella mangiata di pesce ci hanno portato in barca davanti all’isoletta di St. Pierre, che altro non è che degli scogli, per fare snorkeling: bellissimo!!! Abbiamo nuotato in mezzo a pesci dai mille colori, razze, ricci di mare enormi, davvero un’esperienza bellissima! Questa escursione (isola delle tartarughe e st. pierre con bbq) la organizzano un po’ ovunque, dal vostro hotel (a prezzi + elevati) ai barcaroli sulla spiaggia di Cote d’Or. Noi abbiamo pagato 45 € a testa, dopo estenuante contrattazione, ma alcuni abbiamo scoperto che hanno pagato anche meno, quindi nel caso, contrattate!

La Digue

La Digue

Mare o Piscina?

Mare o Piscina?

Un’altra escursione da fare assolutamente è quella dell’isola di la Digue, anche se col senno di poi questa isola meriterebbe piu di una semplice giornata: l’isola è piccolina e bellissima e si gira solo in bicicletta. Le spiagge piu belle secondo me sono Petite Anse, Grand Anse e la famosissima Anse Source d’argent, una delle più belle di tutte le Seychelles, sebbene sembri un po’ rimini per quanta gente c’è.

Noi purtroppo abbiamo fatto in quest’isola solo un’escursione in giornata, ma vale la pena pfermarsi almeno un paio di giorni e girarsela con più calma, perche davvero merita!

Dopo queste due escursioni su queste due magnifiche isole, ci siamo dedicati all’isola di Praslin, che comunque ha alcune tra le spiagge più belle del mondo.

La spiaggia che più mi è rimasta nel cuore è stata Anse Georgette, una spiaggia privata di un resort di lusso dove puoi arrivare solo o via mare o prenotando direttamente l’accesso al resort La Muria, proprietaria della spiaggia stessa. Questa spiaggia a mio parere vince il premio di spiaggia più bella di tutte le seychelles, anche se non è neanche troppo conosciuta ai più. Noi siamo arrivati in questa spiaggia di prima mattina, e averla tutta per noi, senza ancora nessuno intorno è stata una delle cose più belle di tutta la vacanza. talmente bella che ci siamo tornati ben due volte, e siamo stati ripagati di ciò vedendo anche un gruppo di delfini che davanti a noi nuotavano allegramente, fantastici! se non arrivate via mare, ma passate per il resort di Lemuria, preparatevi ad una bella camminata di 15-20 minuti attraverso il campo da golf non molto piacevole a causa del sole cocente!

Anse Georgette

Anse Georgette

il nostro resort

il nostro resort

Poco distante (sia per km che per bellezza), c’è anche la famosa Anse Lazio, spiaggia anch’essa bellissima ma forse troppo grande rispetto ad Anse Georgette… certo che dire che mi è piaciuta meno è quasi un’eresia, perchè anche questa è splendida, ma nella mia personale classifica arriva dopo!

In questa spiaggia consiglio di arrivarci via mare o affittando un’auto: lasciate perdere i bus locali, che vi lasciano a circa 1.5 km dalla spiaggia,  con salite e discese ripidissime sotto il sole (o se proprio prendere il bus, poi cercate un passaggio fino alla spiaggia, non ve ne pentirete!)

In ultimo, meritano anche la spiaggia Cote d’Or, che era vicino al nostro resort, e anche la spiaggia del nostro resort, La Reserve, che seppur piccola era magnifica.

Insomma, una vacanza stupenda, predominata dai colori del verde intenso, del verde smeraldo e del blu cobalto.

La Reserve - in nostro resort

La Reserve – in nostro resort


TI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE QUESTI POST:

DUBAI NEW YORK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Send this to a friend