Expo - la mia personate guida... cap. 4

Giuro che questo è davvero l’ultimo post che scrivo in merito all’Expo, anche perché mi sono ripromessa di non metterci più piede.

noi disperati x tutta la gente che c'è

noi disperati x tutta la gente che c’è

Sabato scorso siamo tornati per la quarta volta in questo marasma e delirio di gente, e vi assicuro che è stato abbastanza un incubo: mai vista tutta sta gente, neanche mettendo assieme tutte le persone delle 3 volte precedenti….

Ma non voglio stare qui a scoraggiarvi parlandovi delle file o del casino, voglio solo darvi qualche altra dritta che mi ha salvato davvero da alcune ore di fila in ingresso, e vorrei condividerla con voi.

Ecco qui cosa mi sento di dirvi di fare se dovrete andare all’expo in queste ultime 3 settimane prima della chiusura.

1- Evitare gli ingressi Ovest Triulzia e Fiorenza

Ebbene si, dopo aver dato voto altissimo all’efficenza del passante ferroviario, devo dirvi di non prenderlo più, o meglio, di non prenderlo fino a Rho-fiera. Vi ritrovereste inevitabilmente a fare almeno un’ora e mezza di fila per entrare ai tornelli…

Quindi, dovete entrare dal lato opposto, dall’ingresso Roserio Est, dove vi assicuro c’è un decimo della gente (testato proprio sabato). Per arrivare a Roserio, basta prendere il tram 12 o il 19 che fanno capolinea proprio li davanti. Se siete dei fedelissimi del passante, scendete a Certosa, e da li prendete il tram 12 o 19 per sole 5 fermate.

Fidatevi, farete al massimo 15 min di coda per entrare!

la coda al pad. Giappone

la coda al pad. Giappone

12122799_882599538495021_3386197476953709040_n

pad. del Vino

2- Portatevi i panini 

Dopo aver decantato la bellezza dei ristoranti con cucine locali che avevo visto e assaporato nelle mie volte precedenti, vi invito caldamente a farvid ei panini e portarveli da casa… a meno che non siate disposti a fare un’ora e mezza di fila per un toast, tra l’altro a caro prezzo.

In caso poi siate dei drogati di caffè, un consiglio spassionato  è quello di farvi un thermos a casa e bervi quello,: file disumane agli stand della illy o di altri posti italiani per un semplice caffè… robe da pazzi.

Quindi vai di panini tipo in gita scolastica!

3- Vedete padiglioni meno famosi

Alle 10 di mattina eravamo già davanti al padiglione Giapponese che segnava 8 ore di fila… ma siamo matti??? Ma lo sapete che in 8 ore ci andate direttamente in Giappone?!?!?!? No comment!

Noi abbiamo visto i vari cluster e alcuni paesi meno famosi ma non per questo meno carini (a me è piaciuto molto il Montenegro… non l’amaro, il padiglione!!!).

Piacevole sorpresa è stato anche il padiglione del vino che è lungo il cardo, molto bello!

Il padiglione Zero inoltre aveva una fila di soli 30 minuti, sebbene gli addetti spaventassero tutti dicendo che la fila era di due ore!

12072599_882599608495014_8570736705253470155_n

pad. Montenegro

 

Pad. del Vino

Pad. del Vino

 

Altri grandi suggerimenti da darvi non me ho… alla fine con cosi tanta gente non è che potevo vedere chissà che cosa..

ma gia solo per la dritta dell’ingresso est e dei panini vi ho fatto risparmiare almeno 3 ore di fila, e mica sono poche!!!

Se volete, qui potete trovare tutti gli altri miei post sull’Expo.

unnamed

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.